Film 2014 da vedere: la classifica dei migliori per genere

Lucy, interpretato da Scarlett Johansson, è uno dei migliori film 2014 da vedere
Lucy, interpretato da Scarlett Johansson, è uno dei migliori film 2014 da vedere

Film 2014 da vedere: commedia o comici, magari italiani? Horror o azione? Per facilitarvi la scelta abbiamo stilato la classifica dei migliori, da guardare anche in streaming.

Quali sono i migliori film 2014 da vedere?

La scelta non è semplice perché quell’anno è stato molto proficuo per l’industria cinematografica, che ha lanciato sul mercato nuovi attori e pellicole di grande rilievo.

Tra gli italiani segnaliamo subito Il Capitale Umano, di Paolo Virzì, che ha fatto discutere critica e pubblico ma è un film da vedere.

La classifica dei film 2014 che abbiamo preparato comprende anche comici, horror e qualche commedia.

Ovviamente, tutti sono disponibili in film streaming.

LE STATISTICHE PARLANO CHIARO: SIAMO IN RIPRESA (CINEMATOGRAFICA)

L’anno 2014 ha rappresentato, in Italia, quasi un punto di svolta per cinema, serie televisive e film per la tv.

Dal Rapporto 2014 Il Mercato e l’Industria del Cinema in Italia, edito dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, si apprende che: 

“Il cinema italiano non è ancora uscito dalla crisi, ma il nostro Paese torna a essere tra i primi dieci Paesi al mondo per numero di film prodotti.”

Certo, è vero che la maggior parte delle produzioni si concentra sui cinepanettoni, ma la tendenza è chiara. E il settore cinematografico non potrà che beneficiarne.

IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA

Purtroppo, però, non è tutto oro quel che luccica.

Sentite cosa scrivono dall’Anica, l’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali:

“Da un lato il settore della produzione continua a mostrare un aumento significativo del numero dei film italiani prodotti, segno della moltiplicazione delle opportunità

201 titoli hanno ricevuto nel 2014 il nulla osta alla pubblica proiezione, di cui 194 di iniziativa italiana.

In questa tendenza positiva, la riduzione delle coproduzioni è un segnale d’allarme, poiché indica un ripiegamento sulla produzione 100% nazionale. 

D’altro canto, le risorse economiche destinate alla produzione non aumentano proporzionalmente al numero di film.

+38 film di iniziativa italiana prodotti corrispondono a solo +12 milioni di euro rispetto al 2013.

Questo dato mette in evidenza una forte frammentazione degli investimenti e quindi il calo del budget medio per film.

Rimane invariato, infatti, il numero di titoli che hanno dichiarato un costo medio superiore a 2,5 milioni, budget già di gran lunga inferiore alle medie internazionali.

Come termine di paragone, è pari a 3,9 M€ il budget medio di un film di iniziativa francese – dove gli investimenti complessivi nel 2014 sono calati del 22%, per un totale di 203 titoli nel 2014 – contro 1,4 M€ di un film di iniziativa italiana.”

CINEMA ITALIANO, IL MERCATO DEI FILM 2014 IN SALA

Fondata più di settant’anni fa, il 10 luglio del 1944, l’ANICA è l’Associazione che rappresenta le industrie italiane del cinema e dell’audiovisivo nei rapporti con le istituzioni e nelle trattative sindacali.

Eitel Monaco, presidente dell'ANICA dal 1949 al 1971, Franco Zeffirelli e Dino De Laurentis, al ricevimento della regina Elisabetta II
Eitel Monaco, presidente dell’ANICA dal 1949 al 1971, Franco Zeffirelli e Dino De Laurentis, al ricevimento della regina Elisabetta II

Tra i numeri presentati nell’annuario 2014 spiccano le cifre sulle presenze in sala, la cui tendenza è in calo cronico:

“I dati 2014 divulgati a inizio 2015 da Cinetel hanno già dato il quadro generale sull’anno passato, in calo per incassi e presenze di circa il 7% sul 2013.

La serie storica Cinetel mostra un riallineamento del 2014 sul livello di circa 10 anni fa, dopo un periodo complessivamente migliore (con superamento per diversi anni dei 100 milioni di presenze e dei 600 M€ di incasso).

La quota di mercato Italia tiene nel 2014, al 27%, ma mostra un preoccupante calo nel primo trimestre 2015, dove scende al 25% (-8 punti percentuali sullo stesso periodo del 2014), su un mercato totale anch’esso in discesa di ancora il 6%, rilevato a fine marzo.

Va in ogni caso rilevato che nel 2014 nessun titolo italiano ha raggiunto i livelli di incasso dei due anni precedenti.

Escludendo il film top di ogni anno (che nel 2014 non è comunque paragonabile agli altri), la classifica mostra una generale riduzione di presenze; fino a scendere per la prima volta sotto la soglia delle 800mila per il titolo in decima posizione.”

LA CLASSIFICA DEI MIGLIORI FILM 2014

Per capire dove sta andando il mondo del cinema è sempre piacevole fare un excursus tra le pieghe del settore. Andando a spulciare quei numeri che le news mainstream non rivelano ma che danno l’idea sullo stato di salute del comparto cinematografico.

Se negli anni d’oro dei Fellini e De Sica, le produzioni erano hollywoodiane, tanto da far sognare gli spettatori e riempire le sale, oggi bisogna accontentarsi di quel che passa il convento. 

In alcuni casi, addirittura, il cinema ha perso la leadership dell’intrattenimento audiovisivo a favore delle serie tv.

Colossi come Netflix e Sky stanno imponendo un linguaggio nuovo, a livello mondiale. E chi resta fermo è perduto.

Nonostante diversi problematiche, il cinema 2014 ha sfornato prodotti di successo, a livello nazionale e internazionale. Il pubblico, il cui audience oramai andrebbe calcolato anche sulle presenze in streaming, ha apprezzato.

Ecco perché vale la pena, almeno per chi ha la passione del bello, mettersi comodi in poltrona, accendere il dolby surround e scegliere quale film guardare. Se è sera, si prega di spegnere la luce.

Nella nostra classifica troverete un giusto mix tra gusti personali di chi scrive, incassi al botteghino e premi ricevuti.

LUCY (azione)

Il regista francese Luc Besson non si smentisce mai e ha regalato al grande pubblico un nuovo capolavoro. “Lucy” è un film d’azione a confine tra la fantascienza e la scienza, che affronta gli interrogativi più spinosi sulle nostre effettive conoscenze scientifiche. Sappiamo tutto sull’universo e soprattutto su noi stessi? Del nostro potenziale intellettivo noi usiamo solo il 10 % e se usassimo il nostro cervello al 100%, cosa accadrebbe? “Lucy” vi darà la risposta.

IL CAPITALE UMANO (drammatico)

Il thriller non è di casa solo negli Stati Uniti, ma anche in Italia è ben accolto. Paolo Virzì ha prodotto un film giallo integralmente italiano, non ambientato nei bui sobborghi americani, ma nel Nord Italia. Vi è tutto ciò che rende un thriller un gran bel film: amori passionali, fallimenti, vendette, corruzione e i vizi espressi nella loro totalità. La cinematografia italiana è ancora capace di produrre prodotti degni di nota.

INTERSTELLAR (fantascienza)

Il regista pluripremiato Christopher Nolan ha dato alla luce nel 2014 un colossal emozionante e drammatico. Il pianeta Terra è ormai al collasso per uno sfruttamento insensato delle sue risorse; l’umanità è in pericolo, ma dallo spazio più profondo sembra giungere un messaggio d’aiuto che fa sperare in un nuovo pianeta dove poter vivere. Lo svolgersi della trama riserverà non poche sorprese. È un film ecologista? Può darsi, ma è certo che è una pellicola da non perdere.

I SEGRETI DI OSANGE COUNTY (commedia)

Una scena de I segreti di Osage County, tra i film 2014 da vedere. Cast stellare: Meryl Streep, Julia Roberts, Ewan McGregor, Chris Cooper e Juliette Lewis
Una scena de I segreti di Osage County, tra i film 2014 da vedere. Cast stellare: Meryl Streep, Julia Roberts, Ewan McGregor, Chris Cooper e Juliette Lewis

Se amate la commedia familiare, ma non i classici film “strappalacrime” o “buonisti”, “I segreti di Osage County” fa proprio per voi. La trama ruota intorno alla famiglia Weston e non viene taciuto niente dei componenti della famiglia. La si scruta in ogni dettaglio e la commedia risulterà divertente, ma anche mesta, alternando i toni.

I PINGUINI DEL MADACASCAR (animazione)

È lo spin–off della serie “Madagascar” e narra le avventure strampalate dei pinguini Skipper, Kowalski e Rico, ancora pulcini, ma sempre combina guai. Questo divertentissimo film animato della DreamWorks è adatto ad un pubblico minorile, ma anche gli adulti ne potrebbero approfittare per uscire dalla noia quotidiana. Ridere non è mai stato così facile.

THE CLOWN (horror)

The Clown, horror da vedere. Pluripremiato, è tra i migliori film 2014
The Clown, horror da vedere. Pluripremiato, è tra i migliori film 2014

È stato probabilmente il film horror più atteso del 2014 tanto che, appena uscito nelle sale, ha ottenuto ingenti incassi. Il personaggio è sicuramente la maschera più inquietante per gli americani: il clown. È una figura che incute paura perché cela un mistero o perché il suo perenne sorriso è segno di una qualche psicosi. È un film che accappona la pelle perché la trasformazione del personaggio in un demone sanguinario è tutto concentrato sul piano psicologico. La paura è assicurata.

TORNERANNO I PRATI (storico)

Nel centenario dello scoppio della Grande Guerra il regista Ermanno Olmi ha diretto “Torneranno i prati” che vuole essere un racconto della tragedia che centinaia di migliaia di italiani affrontarono nelle trincee sulle Alpi, tra mille disagi. Non sarà un grande film storico, ma il suo intento è quello di non perdere la memoria. È consigliato per chi vuole per un’ora rivivere quei drammatici mesi di guerra e, magari, riflettere su quegli eventi.

PRIDE (commedia)

È una classica commedia inglese, dove i valori e un buon finale ci rinfrancano da una realtà molto spesso triste. Nell’Inghilterra della “Lady di Ferro”, la Premier Margaret Thatcher, un gruppo di ragazzi gay, molto stravaganti e esuberanti, stringono un rapporto di fraternità con un gruppo di minatori scioperanti. L’obiettivo è far valere i propri diritti nei confronti di un governo fin troppo rigido e conservatore. In questi tempi ancora mesti una commedia può indicarci la giusta via per riscattarci.

THE GREEN INFERNO (thriller)

Aveva ragione o torto Rousseau sui selvaggi? Li definiva pacifici. E con questa idea i protagonisti si recano in Amazzonia per salvare le tribù locali dalla deforestazione. Ciò che scoprono è drammatico: il “buon selvaggio” è in realtà uno spietato cannibale. La missione umanitaria si trasforma in una lotta per la sopravvivenza.

SCEMO & PIÙ SCEMO 2 (comico)

Chi ha visto il primo capitolo della serie saprà di cosa si tratta. Riprendono infatti le avventure divertenti di Lloyd e Harry, i due strampalati amici sempre pronti a far danni. Le risate sono immancabili e questo film potrebbe, perché no, rilassarvi dopo, magari, una cupa giornata di lavoro.

Loading...

Potrebbe piacerti anche Altri dello stesso autore