Sicurezza, Difesa e Intelligence

Il Direttore de La Stampa Maurizio Molinari parla di Bilderberg, Isis e CIA

Maurizio Molinari direttore de la stampa
Maurizio Molinari (Ph. Lapress.it)

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato che tra i partecipanti italiani del Bilderberg 2017 c’era anche l’attuale Direttore de La Stampa Maurizio Molinari.

Il giornalista è stato intercettato da Dan Dicks di Press For Truth in aeroporto, di ritorno dal meeting che si è svolto negli Stati Uniti, in Virginia.

Molinari all’inizio è stato piuttosto titubante di fronte alle domande incalzanti sulla sua partecipazione al Bilderberg, cercando di sviare le questioni poste.

Ma l’insistenza di Dicks e dei suoi collaboratori, infine, ha dato i suoi frutti e il Direttore de La Stampa, a proposito del Bilderberg, ha dichiarato che:

Sono un giornalista, questo è il mio lavoro. È la prima volta che sono stato invitato. È stato molto interessante.

Non ne posso parlare perché vige la Chatam House Rule (massima confidenzialità di informazioni scambiate durante la riunione, ndr).

Ma se mi chiedi se è stato interessante ti rispondo sì, lo è stato molto. Hanno discusso di molti argomenti.

E spero che il prossimo anno mi invitino di nuovo.

Dicks non si è accontentato e ha chiesto a Molinari un parere sui sospetti che l’Isis sia in realtà una creazione dell’Occidente e che venga finanziata e addestrata dalla Cia.

Molinari si è rivelato disponibile a parlare anche di questo:

Ho scritto dei libri sull’Isis. Incontriamoci di nuovo, tu leggi i miei libri e dopo ne discuteremo.

Ma è una creazione della CIA? – chiede ancora Dicks.

La risposta è sibillina:

C’è un dibattito a riguardo e ne possiamo parlare a lungo.

Il video si conclude con una constatazione da parte di Dicks.

Molinari non ha negato che l’Isis sia una creazione dell’Occidente e che venga sostenuto dalla CIA.

Maurizio Molinari parla di Bilderberg, Isis e CIA

GUARDA IL VIDEO

Loading...