Sicurezza, Difesa e Intelligence

Roma, finta accattona paralitica scatta per scavalcare il tornello

Roma, come altre città italiane, è falcidiata dal racket dell’elemosina. Le organizzazioni criminali sfruttano finte accattone, le trasformano in paralitiche – fanno più scena – e le mettono a lavorare per un tot di ore al giorno. La maggior parte sono rom che non hanno niente di meglio da fare che truffare i turisti sbarcati nella Capitale, come si vede perfettamente in questo video.

La finta accattona gobba paralitica e scattante
La finta accattona gobba paralitica sta per diventare scattante

I blogger di Romafaschifo hanno ripreso le gesta di una donna che chiedeva l’elemosina sotto una stazione metro della Capitale.

Vestita da accattona, apparentemente gobba e paralitica, è diventata scattante quando si è trattato di scavalcare il tornello e accedere ai binari senza pagare il biglietto.

Non è certo una novità che Roma sia piagata dal racket delle estorsioni ma questo non giustifica il fatto che tale vergogna possa continuare oltre, senza freni, trasformando la città più bella del mondo in un postribolo senza regole.

Perché dobbiamo costringere i turisti che arrivano nella Città Eterna ad assistere a simili indecenti spettacoli?

Il racket dei “finti storpi” va debellato perché è un’attività criminale che ingrassa la mafia dell’est di stanza a Roma.

Ecco perché abbiamo deciso di pubblicare questo video. Per sensibilizzare le istituzioni a riprendere il controllo del territorio.

Per non parlare dei Rom padroni della Stazione Termini o di Mafia Capitale

Ridate all’Italia la Roma che merita di avere.

Loading...