L’ex caserma Gonzaga rischia di diventare una Moschea: rivolta a Firenze

L’ex Caserma Gonzaga, che per anni ha ospitato il mitico corpo militare dei Lupi di Toscana, rischia di trasformarsi in una Moschea. O meglio, nella più grande Moschea d’Italia, visto che l’area interessata è vasta centomila metri quadrati.

ex caserma gonzaga foto de ilreporter
Questa è l’immensa area dell’ex Caserma Gonzaga vista dall’alto (foto pubblicate da ilreporter.it)

L’idea è venuta al Sindaco di Firenze Nardella e nelle ultime ore si è scatenato il putiferio: il Pd è spaccato, le opposizioni non la vogliono, i cittadini chiedono un referendum.

Eppure il 20 settembre 2013 un comunicato stampa del Comune di Firenze, all’epoca guidato da Matteo Renzi, raccontava ai fiorentini un film molto diverso.

Quel giorno, in occasione del sopralluogo congiunto delle commissioni urbanistiche di Firenze e Scandicci, si descriveva così l’ex Caserma:

“Centomila metri quadri di cui 30mila coperti e il resto occupato da aree verdi, stradine di collegamento, vecchi impianti sportivi. Che potrebbero trasformarsi in alloggi per giovani coppie, parco urbano, attrezzature sportive, servizi. Centomila metri quadri è il totale dello spazio occupato dalla caserma Gonzaga ex Lupi di Toscana in attività fino al 2008 con alloggi, parcheggi, uffici, luoghi all’aperto in cui esercitarsi, mensa, bagni, etc. Una sorta di città nella città al confine fra Firenze e Scandicci, oggi dismessa e un po’ fatiscente, in attesa di rinascere.”

ex caserma gonzaga foto de Ilreporter.it (3)
L’ex Caserma oggi

DALLE GIOVANI COPPIE AI FEDELI MUSULMANI

Ma come si è arrivati dagli alloggi per giovani coppie alla Moschea?

Anche perché l’allora presidente della commissione Urbanistica Mirko Dormentoni chiedeva al governo di:

“Accelerare in modo da poter realizzare un disegno unitario per tutta l’area che comprenda 200 alloggi per giovani coppie, un nuovo grande parco urbano, attrezzature sportive, servizi pubblici e privati per i cittadini di Firenze, di Scandicci e non solo.”

Cosa è successo dopo che Matteo Renzi, ex sindaco di Firenze, è andato al Governo?

Eppure le stranezze non finiscono certo qui.

Tre anni dopo, il 22 settembre 2016, l’Agenzia del Demanio comunica che:

“È stata firmata oggi a Firenze, dal Direttore generale dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi e dal Sindaco del Comune di Firenze, Dario Nardella, una convenzione con l’obiettivo di promuovere un concorso internazionale di idee per individuare il migliore progetto di riuso della ex caserma.”

ex caserma gonzaga foto de Ilreporter.it (4)
L’ex Caserma oggi

Capito? Un concorso internazionale di idee.

UNA MOSCHEA PER RILANCIARE IL PAESE

L’obiettivo, lo scrive il Demanio, è quello di:

“Trovare il migliore mix funzionale per valorizzare questo ampio complesso immobiliare pubblico, con un occhio attento all’housing sociale e all’abitare smart, all’impatto ambientale, ed alla sostenibilità economico finanziaria dell’intervento.”

E sono stati spesi anche dei soldi per questo concorso di idee, come ha dichiarato Roberto Reggi nel corso del suo intervento:

“Abbiamo bisogno di idee forti e innovative che siano capaci di valorizzare immobili di grande pregio come l’ex Caserma Gonzaga di Firenze che prima apparteneva allo Stato per questo motivo finanzieremo il concorso di idee: perché attraverso progetti concreti di recupero e riuso del patrimonio immobiliare pubblico si può generare crescita economica e sociale per l’intero Paese”.

Evidentemente il concorso di idee (che ha anche un sito…) ha individuato nella Moschea il miglior stimolo per generare crescita economica in Italia e a Firenze.

I fedeli musulmani potranno iniziare ad utilizzare l’ex Caserma Gonzaga già a partire dal prossimo Ramadan, che quest’anno inizierà il 27 maggio.

Loading...

Potrebbe piacerti anche Altri dello stesso autore