Sicurezza, Difesa e Intelligence

Molise, l’ambiente diventa cultura nella splendida cornice di Rocchetta al Volturno

L’ambiente molisano al centro di iniziative culturali organizzate dal C.E.A. Bactaria, con il Patrocinio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Gli eventi si svolgeranno nella splendida località di Rocchetta al Volturno, paesino ai piedi delle Maindarde che conserva ancora intatte le sorgenti del Volturno.

Il “C.E.A. Bactaria”  organizza la I Edizione di serate culturali, con un ricco cartellone di eventi che si snoderanno nei prossimi mesi a partire da domani. Il filo conduttore dei seminari è l’ambiente dal punto di vista dell’antropologo, del poeta, dello storico dell’arte, del ricercatore. L’iniziativa si svolgerà con il Patrocinio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

La prima serata, il 3 dicembre, sarà dedicata all’elemento fuoco nella tradizione, con l’intervento di Domenico Meo dal titolo “Fuochi rituali in Molise”“Faone” di San Pietro Martire a Rocchetta a Volturno. Meo vive ed opera ad Agnone: riti, tradizioni, lingua dialettale, teatro popolare e musica folclorica sono le espressioni che coltiva da circa venticinque anni. Nel corso del tempo appassionanti ricerche lo hanno visto impegnato soprattutto su due temi: il dialetto ed i rituali del fuoco.

Ha vinto numerosi premi di poesie in vernacolo e alcune sue composizioni sono incluse in antologie dialettali molisane e italiane. Tra le sue pubblicazioni: Pe’ tutte ci steà…améure, Agnone 1984; Sendemiénde de’chéure, Agnone 1986; Le ndòcce di AgnoneI fuochi della Vigilia di Natale, Campobasso 1996; Le feste di Agnone (Culti, riti e tradizioni), Campobasso 2001; Vocabolario del dialetto di Agnone con CD-Rom, Isernia 2003; “Riti e feste del fuocoFalò e torce cerimoniali in Molise” è il risultato di una corposa ricerca su tutto il territorio regionale che ha portato all’individuazione di oltre 250 rituali legati al fuoco, tra cui i più importanti risultano La ‘ndocciata di Agnone e La faglia di Oratino.


Loading...