Bacche di Goji: benefici, dose giornaliera e ricette della pianta tibetana

Bacche di Goji, ecco tutte le info: proprietà, dose giornaliera e ricette di quella che viene definita una pianta miracolosa.

Le Bacche di Goji crescono, in maniera spontanea, nelle valli himalayane, nella Mongolia, nel Tibet, nelle province della Cina dello Xinjiang, dello Ningxia, e nella regione autonoma della Mongolia Interna. Da millenni vengono considerate un elemento centrale della medicina tradizionale cinese.

Bacche di Goji, da millenni sono un alimento largamente consumato dalle popolazioni dell’Himalaya e del Tibet.

Per i suoi benefici per la salute e le proprietà, è stato acclamato da esperti e nutrizionisti tra le fonti di cibo più sane esistenti sulla Terra.

Le Bacche di Goji hanno infatti una posizione di spicco tra quelli che sono chiamati superalimenti (superfood) per la loro altissima concentrazione di sostanze vitali rispetto a qualsiasi altro frutto o ortaggio del mondo.

Molti le utilizzano come rimedi alternativi e salutari contro l’influenza 2017. E c’è addirittura chi ne ha sperimentato i benefici nella lotta per smettere di fumare.

Oltre ad un’elevatissima concentrazione di vitamina C, nei frutti Goji si trovano più Beta-carotene delle carote, più ferro degli spinaci e più proteine dei cereali.

Contengono ben 21 tracce di minerali, incluso il germanio – un potente minerale efficace nella lotta contro i tumori e che raramente si trova in altri alimenti naturali.

Inoltre sono forieri di 18 aminoacidi, Vitamina E, Vitamine B1, B2 e B6 che facilitano la costruzione di nuove cellule e il funzionamento del sistema nervoso.

Le Bacche di Goji sono anche un valido alleato contro l’invecchiamento.

Infatti contengono il maggiore quantitativo di antiossidanti al mondo.

Di seguito vi mostriamo la tabella che esprime le unità ORAC, utile per determinare il potenziale antiossidante degli alimenti.

Gli antiossidanti, come riporta la Treccani, sono enzimi o molecole più semplici in grado di contrastare l’azione lesiva dei radicali liberi contenenti ossigeno, e di esercitare pertanto un’azione protettiva sull’integrità cellulare

I BENEFICI DELLE BACCHE DI GOJI

Esistono oltre 2700 studi di vari ricercatori, che confermano le innumerevoli proprietà benefiche derivanti dal consumo delle Bacche di Goji.

I primi benefici tangibili che si possono osservare dopo un consumo continuativo di almeno 15 gg. Sono:

1) Miglioramento della funzionalità intestinale

2) Unghie e capelli più forti e con una maggiore velocità di crescita

3) Pelle più luminosa

4) Aiuta a controllare l’appetito riducendo la fame nervosa

5) Miglioramento generale dell’umore e della resistenza fisica. 

Il consumo costante comporta dei benefici a lungo termine come:

1) Aumento delle difese immunitarie

2) Aiuta a combattere il colesterolo “cattivo”

3) Previene l’aumento della pressione sanguigna nei casi di ipertensione

4) Aiuta a proteggere la vista dai raggi UV

5) Regola la glicemia, ideale per i diabetici

6) Aumenta la produzione spermatica e i livelli di testosterone legati al desiderio sessuale. Per le sue proprietà afrodisiache è noto anche come “Viagra Rosso”

Il consumo ideale è tra i 15 e i 25 grammi al giorno cioè l’equivalente calorico di 1 o 2 biscotti.

IL TIBET, L’ALTOPIANO DEL BIO

La maggior parte delle bacche Goji in commercio arriva dall’Altopiano del Tibet, tra le Valli del Xizang e quelle del Qinghai.

I frutti coltivati in queste zone hanno maggiori proprietà organolettiche rispetto a quelle coltivate da altre parti.

Il motivo è presto detto.

Si tratta di zone, infatti, a 3.000 metri sopra il livello del mare, nel cuore dell’Altopiano tibetano. Aria pulita, sole abbondante, differenza di temperatura tra giorno e notte, acqua sciolta dai ghiacciai dell’Himalaya su un terreno alcalino ricco di minerali.

Il top assoluto dove far crescere questo tipo di piante.

Altopiano tibetano dove nascono e crescono le bacche di goji
L’Altopiano tibetano si estende per 2.500 km di lunghezza e per 1.000 di larghezza. È l’altopiano più alto e più vasto del mondo: occupa infatti una superficie di 1,2 milioni di chilometri quadrati, grande più di quattro volte l’Italia.

BACCHE DI GOJI RICETTE

1) Consumato al naturale come snack rompi-fame durante la giornata

2) A colazione insieme ai cereali o nel latte 

3) Insieme allo yogurt

4) Se utilizzato in infusione o nel thè, le Bacche di Goji diventano più morbide e succose.

Per saperne di più sulle innumerevoli sostanze nutritive contenute e sulle straordinarie proprietà dei prodotti a base di Goji, si rimanda alla lettura del libro Goji – la bacca dalle straordinarie virtù terapeutiche, autori Sharamon e Bodo J. Baginski.

Nella presentazione del libro il frutto di Goji viene presentato come l’ultima stella nel panorama mondiale dei super alimenti:

“La sua capacità senza precedenti di promuovere la salute la rende apprezzata dalle star del cinema per ottenere benessere fisico e una pelle senza rughe. Con oltre 2.700 studi di vari ricercatori che ne confermano le proprietà miracolose, la bacca di goji si presenta soprattutto come un potente antiossidante. Shalila Sharamon e Bodo J. Baginski illustrano le innumerevoli virtù terapeutiche della super bacca, con utili indicazioni sui diversi tipi di impiego e consigli pratici per la coltivazione nel proprio giardino. I cespugli di goji, infatti, crescono in quasi tutte le regioni del mondo, anche in Italia.”

OPINIONI SULLE BACCHE DI GOJI

In giro si trovano tante informazioni a riguardo ma solo chi le ha già acquistate e provate, per un periodo adeguato, può fornire una recensione accurata e davvero utile.

Ne abbiamo raccolte alcune di utenti Amazon che hanno già acquistato il prodotto online e che ne parlano in maniera assolutamente entusiasta. Su tutti riportiamo questo:

“Sono diventata “bacchedipendente”, non solo perché sento che mi fanno bene: sono un multivitaminico formidabile, antiossidante pazzesco, con un gradito leggero effetto lassativo. Però, hanno anche un positivo effetto estetico, e cioè dopo due mesi di assunzione regolare di una manciatina al giorno, masticata bene, ho i cappelli più folti, più resistenti, più spessi, nonché un colorito leggermente “abbronzato” in tutto il corpo, dovuto al colore rossissimo delle bacche (simile all’effetto delle carote). Quindi non sono più pallida come una mozzarella e posso fare a meno del fondotinta! Io preferisco queste bacche BIO che sono leggermente più care delle altre, ma sono garantite Bio e garantite di provenienza degli altipiani del Tibet e quindi senza additivi, coloranti, conservanti, eppure fresche e morbide. Un chilo mi dura tre mesi – quindi 10 Euro al mese si possono spendere per la salute e la bellezza!”

Loading...