Fact Checking, Guide e Opinioni

Gli Snipers dei Marines si addestrano così: ecco il video

I tiratori scelti dei Marines sono un corpo leggendario: solo i migliori accedono alla scuola e, una volta ammessi, uno su tre non ce la fa. È davvero una disciplina per pochi.

Chi è il cecchino

Uno sniper, o cecchino, è un soldato addestrato ed equipaggiato per colpire con precisione bersagli molto distanti.

È fornito di un fucile ad alto potenziale con un mirino telescopico, che gli permette di identificare bersagli a distanza anche di migliaia di metri.

La dotazione prevede spesso anche pistola, pugnale, ed altre armi di supporto quali C4 o puntatori per coordinamento attacchi guidati.

Inoltre i cecchini vengono addestrati in arti militari come il camuffamento, la ricognizione, l’infiltraggio e l’osservazione.

Per questi motivi diventano molto efficaci nelle guerre urbane e nelle giungle.

Il miglior cecchino al mondo prende la mira
Il miglior cecchino al mondo è un italiano del GOI

L’addestramento del cecchino

Parte principale dell’addestramento di un tiratore è il perfetto uso del fucile di precisione, che è uno strumento di non facile uso e manutenzione – soprattutto a causa del peso – e l’affinamento delle capacità di mira.

Quando possibile, il tiratore spara in posizione prona, sia per aumentare la stabilità del fucile, sia per diminuire la possibilità di farsi vedere dal nemico.

Altro sostanziale fattore nell’addestramento sono le tecniche di camuffamento: ad esempio, oggi i tiratori scelti usano per il combattimento nella vegetazione una particolare tuta, detta ghillie suit, composta da una serie di strisce di stoffa grigie, verdi e marroni, e il cui scopo è rappresentare un insieme di rami e foglie.

Sniper italiano della Brigata Sassari 3° Reggimento Bersaglieri

L’utilizzo di questa tecnica risale alle guerre tra il governo inglese e i ribelli scozzesi del XVI secolo quando gli scozzesi la utilizzarono per agguati e attacchi di guerriglia ai danni delle Giubbe rosse, sfruttando la conformazione del terreno circostante.

Tuttavia la ghillie suite da sola non è sufficiente, per cui i tiratori scelti si addestrano a utilizzare fasci di erba e fogliame (legati attorno alla canna del fucile, sul cappello e sulla schiena) per confondersi e diventano esperti in particolari tecniche di movimento in posizione prona.

La storia dei tiratori scelti

L‘uso esteso dei tiratori scelti data dal primo conflitto mondiale, in cui soldati ben addestrati e dotati di particolari fucili modificati si appostavano nei pressi di passaggi obbligati, rendendo sanguinoso l’avanzamento di truppe nemiche.

2 Vasily Zaytsev sniper russia
Vasily Zaytsev, famoso sniper russo che combattè nella Seconda Guerra Mondiale

I cecchini erano particolarmente odiati dai soldati semplici: venivano infatti impiegati anche come arma psicologica, avendo anche la funzione di creare tensione e paura nelle file nemiche, come testimoniato da Emilio Lussu nella sua opera “Un anno sull’Altipiano”:

«…Dovevamo essere prudenti ad ogni istante. Avevamo, di fronte, reparti di tiratori scelti che non sbagliavano un colpo. Tiravano raramente, ma sempre alla testa, con pallottole esplosive…». 

L’utilizzo dei fucili di precisione si è poi ampiamente diffuso con l’evolversi delle tecniche di combattimento, raggiungendo il culmine con la guerra del Vietnam, dove entrambe le fazioni in lotta facevano largo uso di tiratori scelti.

A contribuire alla fama dei tiratori scelti sono stati personaggi come Carlos Hathcock che durante la guerra del Vietnam giunse a 93 uccisioni confermate, convincendo con i propri risultati il Ministero della Difesa statunitense ad inserire almeno uno di questi soldati rigidamente addestrati e selezionati in ogni unità di fanteria e ad istituire una scuola apposita per tiratori scelti che ancora oggi porta il suo nome

4 Carlos Norman Hathcock sniper usa
Carlos Norman Hathcock in azione

La selezione degli sniper è molto importante: normalmente sono persone con intelligenza superiore alla media, elevate capacità decisionali e strategia, eccezionale self control, ottimi tiratori.

In pratica un buon sniper è un soldato altamente specializzato, con addestramento e preparazione piuttosto simili a quella di chi appartiene a corpi d’élite.

L’addestramento degli Snipers dei Marines

Loading...