Storytelling su Lifestyle, Sport, Tech e Food

Golfo Aranci: 3 cose da vedere appena sbarcati

Benché stia tornando la primavera dopo un lungo e gelido inverno, è già tempo di pensare ad un meraviglioso itinerario per la prossima estate. Magari, una località dalle acque turchesi e dalla natura incontaminata entro i confini nazionali.

Requisiti pienamente soddisfatti da Golfo Aranci, un piccolo comune della Gallura, a due passi dal capoluogo Olbia e facilmente raggiungibile con navi e traghetti in partenza dal centro Italia. Nel corso della guida odierna, ci soffermeremo su almeno 3 punti d’interesse a Golfo Aranci che ne fanno una tappa obbligata per la prossima estate.

golfo degli aranci traghetti sardegna

Golfo Aranci: gli orari e le tratte dal porto di Livorno

I residenti nelle regioni del centro Italia hanno la possibilità di sbarcare direttamente a Golfo Aranci, partendo dal porto di Livorno. Per tutta l’estate, il traghetto Livorno Golfo Aranci viaggia con cadenza giornaliera, distribuendo al meglio un continuo viavai di turisti.

Nei periodi di alta stagione, addirittura è prevista una tratta mattutina con partenza alle 9:00 ed una serale con partenza alle 22:00 ed arrivo a Golfo Aranci intorno alle 6:00 del giorno successivo. Nel primo caso, la durata della traversata è di circa 7 ore e mezza mentre di sera non scende mai sotto le 9 ore

1.      Le spiagge

Negli ultimi anni, le spiagge di Golfo Aranci attirano turisti da tutto il mondo. Crescono di anno in anno infatti quelli che arrivano da Francia e Spagna per una settimana a contatto con la natura selvaggia della Gallura.

Le spiagge vicino al centro urbano sono numerate da uno a cinque ma poco cambia nel passare dalla Prima alla Seconda. Condividiamo appieno il pensiero di chi sostiene siano l’una più bella dell’altra, sottolineandone l’acqua bassa a decine di metri dalla riva e molto pulita.

Andando verso Porto Rotondo, punto d’accesso alla Costa Smeralda, si trova la Marinella, una delle spiagge più grandi della zona, caratterizzata da un ampio arenile e da un’acqua dai toni azzurrini. In più, la Marinella vanta una gamma di discoteche all’aperto per un divertimento da mattina a sera.

Per quelli che prediligono una sensazione di silenzio ed un’atmosfera calma, è preferibile la spiaggia di Cala Moresca. Un’aspra rientranza alle pendici del promontorio di Capo Figari, con all’orizzonte l’isola di Figarolo. A Cala Moresca, le acque del Mar Tirreno si tingono di uno spettacolare verde smeraldo.

2.      Trekking a Capo Figari

È plausibile che dopo ore trascorse a prendere il sole in spiaggia, nel pomeriggio, ti salga la voglia di una dolce camminata.

L’ideale per praticare un po’ d’attività fisica è sicuramente il promontorio di Capo Figari con un percorso dedicato che ha inizio a Cala Moresca e culmina alla vecchia Batteria militare Luigi Serra, quasi sospesa tra le falesie dell’altura.

3.      La passeggiata sul lungomare ed il porto turistico

Nelle sere d’estate è imperdibile una passeggiata sul lungomare di Golfo Aranci, inaugurato di recente. Uno spazio elegante arricchito da parchi giochi e da panchine che lasciano una riflessione, richiamando celebri frasi di autori del passato.