Due birre combattono il dolore meglio del paracetamolo

Una ricerca condotta dall’Università di Greenwich, Londra, ha scoperto che due pinte di birra sono meglio del paracetamolo per alleviare il dolore e ridurre di un quarto il disagio.

I ricercatori medici hanno dichiarato che un contenuto di alcool nel sangue di circa lo 0,08 per cento aumenta la soglia del dolore e ne modera l’intensità:

bere birra fa bene

I risultati suggeriscono che l’alcool è un analgesico efficace che fornisce riduzioni cliniche significative di rating dell’intensità del dolore. Questo potrebbe spiegare l’abuso di alcol in coloro che hanno dolore persistente nonostante le potenziali conseguenze per la salute a lungo termine.

La birra meglio del paracetamolo per combattere il dolore

L’analisi, pubblicata sul The Journal of Pain, ha osservato 18 studi che hanno coinvolto 404 partecipanti che hanno subito dolore cronico.

Durante gli studi si è confrontata la soglia del dolore di persone a cui è stato somministrato alcool rispetto a coloro che non ne hanno bevuto.

I risultati hanno dimostrato che due pinte di birra sono meglio del paracetamolo.

Ora gli esperti stanno cercando di scoprire se l’alcol riduce la percezione del disagio o se influisce sulla sensazione di dolore colpendo i recettori del cervello.

L’alcool al posto dei farmaci?

Il dottor Trevor Thompson, che ha diretto lo studio presso l’Università di Greenwich di Londra, ha dichiarato al Sun che:

Trevor Thompson università greenwich
Il dottor Trevor Thompson

L’alcool può essere paragonato a farmaci oppiacei come la codeina e l’effetto è più potente del paracetamolo. E quindi se possiamo creare un farmaco senza effetti collaterali, potremmo avere qualcosa che sia potenzialmente migliore di quello che esiste al momento.

Di parere totalmente opposto Rosanna O’Connor, direttrice del distretto Alcol e Droghe presso il Ministero della Salute inglese:

Bere troppo, causerà più problemi a lungo termine. È meglio vedere il tuo medico curante prima di prendere qualsiasi decisione.

Loading...

Potrebbe piacerti anche Altri dello stesso autore