Come aprire un negozio Ebay: suggerimenti utili

Aprire un negozio Ebay non è poi così difficile l’importante è fare i passi giusti senza sbagliare: scopri qui quali requisiti servono.

907

come aprire negozio ebay

Come aprire un negozio Ebay: cosa c’è da sapere

Se si ha un negozio fisico e si vuole incrementare il commercio forse sarebbe bene pensare di allargare l’attività su Ebay.

Ebay è uno dei Marketplace più importanti in tutto il mondo. Offre ai suoi utenti la possibilità di comprare o vendere prodotti nuovi oppure usati. Oltre ai prezzi fissi, c’è la possibilità di partecipare alle Aste online, il metodo che ha reso famoso questo spazio virtuale.

Quali requisiti servono per aprire un negozio Ebay

Per gli utenti senza negozio non c’è da pagare la tariffa di iscrizione mensile, ma si pagheranno 30 centesimi per ogni prodotto inserito.

Le tariffe per l’iscrizione sono divise secondo 3 categorie:

  1. Base, ottimo per i venditori senza esperienza nella vendita online. Le prime 200 inserzioni sono comprese nella tariffa di 17,35 €;
  2. Premium, al costo di 33,91 € permette inserzioni nazionali illimitate e gratuite e consente di creare inserzioni per l’estero;
  3. Premium Plus, dedicato ai venditori professionali e premette di inserire annunci gratuiti su molti siti internazionali al costo di 260,83€.

Dopo aver scelto che tipo di account sia più conveniente, si dovrà aprire un conto PayPal (metodo di pagamento sicuro) e, fatto questo, bisognerà completare l’iscrizione.

Cosa fare dopo l’iscrizione del negozio

Dopo aver registrato il negozio si dovrà scegliere un nome che determinerà il suo URL (indirizzo).

Lo step successivo riguarda la progettazione, l’impostazione e la personalizzazione del negozio. Rendere un negozio unico e con un ambiente amichevole per l’utente che lo visita, garantisce maggiori probabilità di successo. Se non si sa come fare ci sono degli esperti in grado di seguire tutto ciò che riguarda la fase progettuale.

infografica ebay cosa vendere

Il passo successivo riguarda la vendita vera e propria e si potranno già inserire i prodotti da mettere in vetrina. Delle schede tecniche e delle informazioni dettagliate servono a vendere meglio perché la trasparenza è ciò che piace a chi spende dei soldi.

Se il negozio inizia a vendere molto, bisognerà mettere in atto delle strategie di gestione efficace. All’inizio basterà un semplice quaderno ma, col tempo, ci si augura, servirà un software gestionale che aggiorni costantemente ed in tempo reale la situazione del magazzino.

Ebay offre anche delle funzionalità relative alle promozioni oppure “metti il negozio in vacanza”. Quest’ultima funzionalità si rivela efficace per evitare dei feedback negativi da parte di clienti delusi dal fatto che debbano attendere un po’ di più per ricevere la merce acquistata.

Un negozio fisico che non fa pubblicità non funziona. Lo stesso vale per i negozi online. Gli acquirenti devono essere attirati e devono avere delle ottime ragioni per tornare a visitarlo. Si possono anche inviare delle newsletter via mail per pubblicizzare le merci nuove o particolari categorie.

Si compra anche con gli occhi. Nessuno entrerebbe mai in un negozio anonimo, per questo aggiungere un logo, un’intestazione personalizzata o delle funzioni per la navigazione possono diventare uno strumento efficace per avere un aspetto professionale e per permettere agli utenti di trovare ciò che cercano in maniera agevole.