Storytelling su Lifestyle, Sport, Tech e Food

Come Scoprire Qual È Il Miglior Prestito Personale [GUIDA]

Come scoprire qual è il miglior prestito personale? Quali sono le condizioni da ricercare? Ecco una guida ragionata per chi vuole capire come finanziare le proprie spese.

Indice dei contenuti

come scoprire qual è il miglior prestito personale

Prima di entrare nel vivo della guida e scoprire come trovare il miglior prestito personale, consentimi di farti una breve premessa.

Che tu abbia la necessità di fare una spesa imprevista o che tu voglia finanziare i tuoi prossimi acquisti, l’unica cosa che conta è la regola aurea del buon risparmiatore: incassare subito e dilazionare gli esborsi.

E per seguire questa semplice regola diventa fondamentale capire a quale banca appoggiarsi per avere denaro fresco da spendere.

Che cos’è un prestito personale?

Per definizione il prestito – dal latino praestĭtum – in particolare di denaro, riguarda:

“L’atto del prestare denaro con il vincolo di restituzione entro un determinato periodo di tempo”.

Si parla di prestito personale, invece, quando un ente creditizio (banche o istituti finanziari) finanzia una data somma di denaro a un privato.

Il privato è obbligato a restituire la cifra ad un tasso (fisso o variabile) che renderà il capitale da restituire maggiore del capitale ricevuto.

Quali sono le condizioni migliori per un prestito personale?

Ecco quali sono i punti cardine che rendono un prestito personale davvero interessante:

  • Facilità di accesso

Questa è la base di partenza: se iniziano a chiederti mille documenti e mille cavilli è chiaro che tocca trovare un altro istituto.

  • 100% Online

Immagino che per te sarebbe un lusso poter chiedere un prestito personale direttamente dal tuo divano, magari nel momento stesso in cui hai bisogno di finanziare il tuo acquisto.

  • Zero spese di istruttoria pratica

Nessuna fee d’ingresso per l’accesso al credito è sempre una buona mossa da parte delle banche per attirare maggiori clienti. Giusto?

  • Zero costi mensili di gestione

Quante volte ti sei lamentato per gli alti costi di gestione del tuo conto? Figuriamoci se vuoi pagarli su un prestito, su cui già devi pagare una piccola parte di interessi.

  • Zero spese per invio comunicazione on-line

A parte il comodo vantaggio di non doverti recare in banca, e solo chi le frequenta sa quanto tempo si rischia di perdere, avere l’accesso digitale consente anche di ridurre a zero le spese di comunicazione con l’ente.

  • Supporto totale da parte di un operatore umano (no bot)

Va bene farlo dal divano di casa. Ma che succede se hai bisogno di un aiuto istantaneo, di una voce umana che ti guidi in fase di caricamento pratica e compilazione form? Il supporto in tempo reale è un plus imprescindibile.

  • Accesso a offerte dei partner dell’istituto scelto

Se attivi un prestito personale, è piacevole ricevere – in cambio degli interessi versati – offerte di promozioni esclusive con i partner dell’istituto scelto. Buoni per libri, viaggi, acquisti hi-tech rientrano nella categoria.

  • 100% green grazie alla firma digitale

Last but not least, se il prestito è anche green ci fa alzare il pollice (verde).

Qual è il prestito più conveniente?

Alla luce di quanto appena visto, la risposta è molto semplice, considerato che l’unica piattaforma in Italia a rispettare tutte le condizioni di cui sopra è Sella Personal Credit.

Attraverso lo strumento del Prestito Pronto Tuo, Sella Personal Credit è riuscita ad intercettare appieno le esigenze dei tanti privati che in questo periodo vogliono accedere al credito.

Sì, è vero che le variabili in gioco per definire il miglior prestito personale sono tantissime, molto soggettive, variano da caso a caso e rendono, dunque, difficile tirar fuori il coniglio dal cilindro.

Ma è altrettanto chiaro che sapere con esattezza quali condizioni deve avere un prestito personale affinché possa risultare molto attraente per chi ha necessità di denaro fresco, è l’opzione migliore per una scelta vincente.

Conclusioni: Esempio di prestito personale

In questa guida ti ho mostrato quali sono le condizioni ideali di un prestito personale e – di conseguenza – qual è l’istituto italiano che le rispetta tutte.

Infine, per parlare anche di numeri reali, facciamo un esempio rappresentativo di prestito personale:

  • importo richiesto 7.000 euro da rimborsare in 48 rate mensili da 168,00 euro;
  • TAN FISSO 7,12%, TAEG 7,50%*;
  • importo totale dovuto dal consumatore (importo totale del credito + costo totale del credito) 8.082,94 euro;
  • importo totale del credito 7.000,00 euro.

E come dice qualcuno: non fare dei tuoi sogni un desiderio, fanne una scelta.

Giusta, possibilmente.

* Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per maggiori informazioni è disponibile sul sito il modulo “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) e la copia del testo contrattuale. Offerta valida fino al 31 Dicembre 2022 per le richieste di prestito personale online. Salvo approvazione di Sella Personal Credit SpA. Esempio rappresentativo: importo richiesto 7.000 euro da rimborsare in 48 rate mensili da 168,00 euro. TAN FISSO 7,12%, TAEG 7,50%. Importo totale dovuto dal consumatore (importo totale del credito + costo totale del credito) 8.082,94 euro. Importo totale del credito 7.000,00 euro. Il costo totale del credito comprende: interessi calcolati al TAN indicato, oneri fiscali (imposta di bollo sul contratto 16,00 euro*) addebitati sulla prima rata, costo mensile di gestione pratica 0,00 euro, spesa di istruttoria 0,00 euro, spesa per invio rendicontazione periodica cartacea 0,98 euro, imposta di bollo su rendicontazione periodica 0,00 euro. Modalità di rimborso obbligatoria: addebito diretto su c/c. La scadenza delle rate è determinata dal giorno della liquidazione del contratto; la data di scadenza delle rate è prevista il giorno 1 o 15 del mese. L’importo di ciascuna rata comprende una quota di capitale crescente e interessi decrescente secondo un piano di ammortamento “alla francese”. * In fase di richiesta del finanziamento verrà proposta la facoltà di selezionare, in alternativa all’imposta di bollo sul contratto di 16,00 euro, l’imposta sostitutiva, pari allo 0,25% dell’importo finanziato.