Daily Fantasy Sport: alternativa alle scommesse o senza futuro in Italia?

Da qualche anno in tutto il mondo stanno crescendo a dismisura i siti Daily Fantasy Sport, ovvero fanta giochi giornalieri a premi, dove milioni di utenti si sfidano cercando di creare la squadra che realizzerà il maggior numero di fantapunti.

Gli sport americani la fanno da padrone, con tornei giornalieri con montepremi garantiti che superano il milione di dollari. In Italia alcune società hanno iniziato ad offrire questi giochi, cercando di immettersi in un mercato dominato dalle scommesse e da online casino, da sempre la passione degli italiani.

Il fantacalcio, da tanti anni mania dei tifosi italiani, si è spostato online con numerosi siti che offrono premi (non in denaro) ai migliori fantagiocatori, quelli più costanti nell’aggiornare la formazione ogni settimana e nel scegliere i giocatori giusti ad inizio anno.

Il concetto dei daily fantasy sport è diverso, dato che i tornei possono essere legati ad una singola partita o ad una singola giornata (non ad una stagione intera), i premi sono in denaro e oltre a partecipare ai tornei organizzati dal sito (solitamente con montepremi minimo garantito), è possibile creare delle sfide testa a testa con altri utenti, dove il vincitore prende tutto il premio (esclusa la commissione che si tiene il sito organizzatore).

I giochi sono adatti a tutte le tasche (solitamente sono proposti anche giochi gratis per i neofiti) e non impegnano molto tempo (risorsa sempre più scarsa nel mondo attuale). Non impegnano troppo tempo e ti fanno seguire le partite con ancora più passione, facendo il tifo non solo per la tua squadra del cuore ma anche per i giocatori della tua rosa.

Negli Stati Uniti e Inghilterra molti scommettitori e giocatori di poker professionisti si sono trasferiti nel mondo dei Daily Fantasy Sport, utilizzando tecnologie avanzate per creare le squadre con più probabilità di vittoria. Mentre la maggior parte dei neofiti cerca il colpo ad effetto nei tornei da 1 milione di dollari, i “professionisti” aumentano il loro capitale partecipando a decine di tornei testa a testa, cercando di approfittare dell’esperienza a discapito dei nuovi arrivati.

Mentre in un torneo con migliaia di iscritti la fortuna incide notevolmente sul risultato, nei testa a testa la conoscenza e la bravura sono determinanti.

Riuscirà questo mercato a esplodere anche in Italia? Per ora sembra di no, con i pochi siti online frequentati da una minima quantità di giocatori, senza dare segni di cambiamento di rotta. Forse l’ingresso del colosso americano Drafking (presente in Irlanda, Regno Unito e Germania) movimenterà le cose, ma al momento non è prevista una data di lancio italiana mentre pochi siti di scommesse hanno cercato di anticipare i tempi proponendo questo nuovo mercato ai propri clienti.