Storytelling su Lifestyle, Sport, Tech e Food

Controllo affidabilità partner commerciale: 3 verifiche da fare prima di iniziare la collaborazione

business-partnership

Quando si è in procinto di instaurare una nuova collaborazione lavorativa o commerciale, o se si è entrati in contatto con un nuovo cliente, prima di stringere accordi sarebbe opportuno verificarne l’affidabilità. Solo in questo modo ci si potrà mettere al riparo da possibili sorprese sgradite, evitando di aprire le proprie porte ad un soggetto poco affidabile o con problemi economici. Per fortuna ci sono alcune verifiche che possono semplificare questa fase di analisi, da attuare ad ogni costo prima di iniziare una qualsiasi collaborazione.

Verificare la partita IVA

Si parte sempre dalla verifica della partita IVA, che oggi può essere richiesta anche online rivolgendosi ad alcuni servizi specializzati. Grazie a questo dettaglio si potrà capire se ci si trova di fronte ad un autentico professionista, e ci dà la possibilità di valutare la tipologia della partita IVA, per capire ad esempio se è abilitata per le transazioni estere. In sintesi, questo dettaglio rappresenta un primo segnale in merito all’affidabilità di un partner commerciale.

Verificare l’iscrizione all’albo

Se si ha a che fare con soggetti che operano in certi ambiti, per i quali è prevista l’obbligatoria iscrizione all’albo, conviene sempre verificare quest’ultima per sicurezza. Si può fare l’esempio dei biologi e degli esperti in medicina che si occupano delle analisi nel campo alimentare. Di conseguenza, soprattutto quando si parla di settori particolari, la verifica dell’iscrizione all’albo rappresenta uno step davvero fondamentale per la valutazione di un futuro partner commerciale.

Il rating aziendale

Il rating aziendale è una metrica fondamentale per valutare il partner commerciale: questo perché indica la capacità di un’azienda di far fronte ai propri impegni economici verso terzi, come nel caso del pagamento della merce acquistata. È chiaro che questo particolare rating diventa uno strumento a dir poco essenziale per poter valutare il rischio di una possibile partnership. Per quanto concerne il calcolo, si parla di una metrica che ovviamente prende in considerazione diversi fattori, in base ai quali viene assegnato un vero e proprio punteggio. Fra i parametri più importanti si trovano ad esempio la liquidità, la redditività, la produttività e la solidità finanziaria di un’impresa.

Concludendo, prima di allacciare qualsiasi accordo con qualsiasi azienda, è sempre il caso di studiare la sua affidabilità. I parametri per riuscirci non mancano di certo, come nel caso del rating aziendale, della verifica della partita iva e del controllo dell’iscrizione al proprio albo di riferimento.