Sicurezza, Difesa e Intelligence

NAPOLI FORMATO CHAMPIONS/ Campionato, Coppa Italia e…

di Maria Ciavotta

È un Napoli incredibile quello che si sta vedendo nelle ultime uscite del nostro campionato. L’undici messo in piedi da Mazzarri si rivelando una squadra capace di reggere con alti livelli a tutte le competizioni in cui è impegnata. Il prossimo appuntamento è il Chelsea. E, intanto, i tifosi sognano …

Dopo una partenza un po’ traballante in campionato, ecco che si rivede il vero Napoli: una squadra che dà spettacolo, che segna con una facilità incredibile, anche se qualche volta subisce goal altrettanto incredibili. Ma nonostante queste piccoli limiti, verrebbe da dire che “non ce n’è per nessuno”. Dopo una vittoria molto contestata – quella con il Parma – i Partenopei ospitano il Cagliari di Ballardini e, con tanto di turnover, gli rifilano ben 6 goal.

Certamente, come detto, il pacchetto difensivo a volte lascia a desiderare (sono stati 3 i goal incassati ieri) e il turnover per la retroguardia è quasi inapplicabile. D’altronde la difesa del Napoli è sempre stata vista come l’anello debole. Certo, quando hai davanti Hamsik, Lavezzi e Cavani puoi anche permetterti di essere un attimino distratto, soprattutto se qualche giorno dopo c’ è una sfida di Champions come quella che attende l’undici di Mazzarri.

Proprio il tecnico del Napoli è soddisfatto a metà. Dice: “Sono contento di come siamo entrati in campo. Mi sono arrabbiato perchè, anche se la gara era chiusa, gli ultimi due gol non dovevamo prenderli. Non ci possiamo rilassare neanche un attimo perché così si prende gol, questo deve farci riflettere”.

Il Napoli dunque, che un mese fa sembrava fuori dalla lotta per un posto in Champions, è diventato ora uno dei maggiori candidati per quel titolo: con una partita in più, si ritrova ad avere gli stessi punti dell’Udinese (46) e  2 in meno dalla Lazio (attuale terzo posto).

La cosa impressionante è che i risultati arrivano, nonostante i biancoazzurri giochino ben 3 competizioni. Un dato incredibile tenendo conto che il Napoli era in un girone composto da Bayern Monaco, Manchester City e Villareal. Mazzarri, però, ha saputo far bene in Champions sbalordendo tutti e superando brillantemente la fase a gironi della massima competizione Europea. Ma non finisce qui. La sfortuna continua: agli ottavi l’urna dice Chelsea. Colpo di scena! Il Napoli batte 3 a 1 al San Paolo i londinesi, dominando la partita; l’ unica cosa che riapre il passaggio del turno ai quarti per i blues è stato proprio uno svarione difensivo.

L’ allenatore livornese, dunque, si prepara alla sfida di Champions. Ma le speranze sono alte. Sa che non si può sbagliare e di solito il Napoli arriva sempre pronto alle sfide decisive. Il tecnico sa che i londinesi non rimarranno a guardare e cercare di gestire la partita sarebbe un errore: “Beh, dovranno cercare il gol. Quindi mi aspetto una squadra all’attacco. Noi dobbiamo unicamente giocare come sappiamo fare, cercando il gol anche lì, senza pensare a difenderci”.

Un Napoli, dunque, che sta facendo sognare i tifosi; tifosi che, dopotutto, sono l’arma in più di questa squadra. È giusto quindi sperare in un terzo posto in campionato, anche perché i partenopei hanno dimostrato di essere una squadra che può sorprendere in Champions, mentre Lazio e Udinese devono ancora dimostrare le proprie qualità. È giusto sperare anche in un posto nella finale di Coppa Italia, anche se al momento si parte con un goal di svantaggio sul Siena. E – perché no – è giusto sperare anche in un percorso in Champions che, dopo il Chelsea, vada anche oltre i quarti di finale. Le possibilità sono meno che minime, ma sognare non costa nulla!

Loading...