Sicurezza, Difesa e Intelligence

Hooligans a Euro 2016, così si addestrano alla guerriglia: ecco il video

Scontri tra hooligans inglesi e russi a Euro 2016
Scontri tra hooligans inglesi e russi a Euro 2016

In Francia sono sbarcati hooligans da tutta Europa, che si addestrano alla guerriglia fisica e urbana: ecco il video che vi lascerà a bocca aperta.

Da giorni la Francia è teatro di scontri tra hooligans sbarcati da tutto il continente per suonarsele di santa ragione durante la manifestazione degli Europei di Calcio 2016.

È un tutti contro tutti, una gigantesca Royal Rumble a cielo aperto, con la polizia d’Oltralpe incapace di prevenire e sedare la guerriglia urbana che devasta l’immagine del calcio a livello internazionale.

Scontri tra hooligans a Euro 2016
Scontri tra hooligans a Euro 2016

Russi contro inglese contro marsigliesi contro parigini, tedeschi contro ucraini, francesi contro polacchi contro irlandesi.

Con le piacevoli eccezioni di italiani e belgi, che ieri festeggiavano insieme l’attesa della partita, ultras addestrati nel corpo a corpo e dal fisico massiccio regolano i loro conti per le strade di Francia.

I tifosi di Italia e Belgio aspettano insieme l'inizio della partita
I tifosi di Italia e Belgio aspettano insieme l’inizio della partita

I peggiori, o i migliori, dipende dai punti di vista, sicuramente i più cattivi e organizzati, sembrano essere (almeno fino ad ora) gli hooligans della Russia che hanno fatto capire da subito le intenzioni bellicose.

UEFA e Federazioni nazionali hanno severamente condannato le scorribande dei teppisti ma per le prossime partite tutti sanno come andrà a finire.

Anche perché questi hooligans si allenano alla guerriglia urbana e al corpo a corpo con addestramenti mirati nei boschi, dove gruppi di ultras si affrontano a viso aperto, senza armi e senza polizia tra i piedi.

Una scena del film Hooligans
Una scena del film Hooligans

L’internazionale del tifo violento ha, nel suo dna, dei codici d’onore che (quasi) tutti rispettano: niente armi, niente spioni, il vero nemico sono le forze dell’ordine.

Nel video che vi mostriamo va in scena un clamoroso “terzo tempo”: dopo le botte da orbi abbracci e pacche sulle spalle.

E arrivederci al prossimo scontro.

Loading...