Sicurezza, Difesa e Intelligence

Film belli, ecco quelli da vedere assolutamente

Film belli, ecco quali sono quelli da vedere assolutamente per apprezzare fino in fondo la magia dell’arte cinematografica.

The Snatch è sicuramente tra i film belli da vedere assolutamente

Film belli: il cinema è uno dei fenomeni sociali più influenti, è la settima arte che ha il potere di far sorridere, piangere, educare e sognare.

Come affermò Ingmar Bergman:

“Non c’è nessuna forma d’arte come il cinema per colpire la coscienza, scuotere le emozioni e raggiungere le stanze segrete dell’anima”.

È passato più di un secolo dalla prima ripresa cinematografica. Si trattava di Roundhay Garden Scene, un cortometraggio di 2 secondi realizzato il 14 ottobre 1888 da Louis Aimé Augustin Le Prince. E oggi il cinema è arrivato fino a noi con film belli da vedere assolutamenteEcco quali sono.

Per ognuno abbiamo preparato una scheda articoli, in alcuni casi comprensiva di foto, spaziando tra più generi e tenendo come riferimento principale la bellezza estetica del film, a prescindere dall’anno o dalla settimana di uscita.

I SETTESAMURAI, DI AKIRA KUROSAWA

È una pellicola che mostra in modo estremamente realistico lo spirito del Giappone medievale. Questo film è lontano dalle produzioni hollywoodiane, tutto sembra così naturale e intimo.

Un Samurai, una storia d’amore delicata, le scene di combattimento in perfetto stile giapponese, le questioni sociali e le profonde tinte psicologiche. Tutto è trattato con gusto. Entra di diritto nella classifica dei film belli.

THE SNATCH, DI GUY RITCHIE

Ladri di diamanti, teppisti, giocatori d’azzardo e zingari  dai caratteri peculiari – come dimenticare la sorprendente interpretazione di Brad Pitt- si mescolano in un film delirante, dall’indimenticabile umorismo nero.

Fedele allo stile con cui ha conquistato i fan di Tarantino e di Trainspotting, il regista inglese non delude. Tra i film belli da vedere innumerevoli volte .

MATRIX, DI LARRY E ANDY WACHOWSKI

Lilly (a sinistra) e Lana, le due sorelle transgender, un tempo note come Fratelli Wachowski, hanno ideato la saga di Matrix
Lilly (a sinistra) e Lana, le due sorelle transgender, un tempo note come Fratelli Wachowski, hanno ideato la saga di Matrix

Che dire del film che è già riconosciuto come un cult tra i classici del cinema? Dalla prima volta che lo vedi nulla di sembrerà più com’era. Matrix non è solo un fantasy ma un film con profonde implicazioni sociali e politiche.

Parte dall’idea della Caverna di Platone, dove “noi viviamo una vita che crediamo la realtà ma si tratta solo di una farsa ontologica”. E quando proviamo a liberarci la realtà ci sembra cruda e cieca.

Rientra tra i film da vedere almeno tre volte per essere compreso fino in fondo.

MISTERIOSO OMICIDIO A MANHATTAN, DI WOODY ALLEN

Il genio delle commedie brillanti, piene di positivismo e battute sottili. Questo film non fa eccezione. Una casalinga annoiata che vive a Manhattan inizia a sospettare che il suo vicino di casa abbia ucciso sua moglie.

Un altro capolavoro del regista. Siamo di fronte ad una storia che mescola magistralmente la commedia noir e delirante, in cui il sospetto e la ricerca dell’assassino non sono che una grande scusa per parlare di ciò che più conta per Allen : i dilemmi delle relazioni d’amore, la lotta sul desiderio e la scelta di ciò che è giusto.

Vale la pena ricordare un cast di star : il regista, Diane Keaton, Alan Alda e Anjelica Huston.

ULTIMO TANGO A PARIGI DI BERNARDO BERTOLUCCI

L'avviso di censura per Ultimo Tango a Parigi film belli
L’avviso di censura per Ultimo Tango a Parigi

Uno dei film più visti in Italia negli ultimi cinquant’anni. Un capolavoro inizialmente censurato. Ecco cosa scriveva il regista in una lettera del gennaio 1976, dopo la sentenza della Cassazione che ordinava la distruzione di tutte le copie, compresi i negativi, del suo capolavoro:

“Signori, magistrati, moralizzatori: vorrei sapere in quale forno crematorio sarà bruciato il negativo di Ultimo Tango a Parigi. Con la vostra sentenza avete mandato in un campo di sterminio le idee al posto di alcuni milioni di spettatori adulti. Gli stessi che si sono guadagnati il diritto di votare, di scioperare e di divorziare, colpevoli di aver amato, odiato o comunque di avere visto Ultimo tango. Ma non fatevi illusioni: nell’Italia del 1976 siete soltanto una minoranza in via di estinzione storica, naturale, biologica”.

Bisognerà attendere il 1987 per la riabilitazione definitiva. Nomination obbligatoria tra i film belli.

COSMOPOLIS, DI DAVID CRONENBERG

Tenere il passo di Cronenberg non è facile perché questo regista va sempre un passo avanti.

Questo film è la più accurata radiografia del nostro tempo, della crisi economica e soprattutto dei valori che viviamo. Perché utilizza la freddezza e la confusione dei nostri giorni non solo come sfondo ma anche come una sostanza, come personaggio principale. Genio.

BRIGHT STAR, DI JAN CAMPION

Questo film è assolutamente incredibile e armonioso. Ogni scena è come un’opera d’arte. Il film è la storia del poeta inglese John Keats, morto all’età di 25 anni, vittima di una malattia.

Gli ultimi tre anni della sua vita John sapeva di dover morire. Ma ha comunque deciso di iniziare la sua storia d’amore con Fanny Brown. Profondo e poetico.

ESSERE JOHN MALKOVICH, DI SPIKE JONZE

Nel suo ufficio, Craig Schwartz, scopre una piccola porta segreta dietro la quale si trova un passaggio nascosto che porta direttamente alla mente di John Malkovich!

Craig ha deciso di organizzare escursioni per tutti coloro che desiderano viaggiare con la mente della stella del cinema. Il film è così strano che a volte si ha la sensazione che i personaggi vogliano entrare anche nella vostra mente.

BIG FISH, DI TIM BURTON

Big Fish è un film che solleva un intero mondo di fantasia gridando contro questo mondo di leggi inalterabili e certezze assolute.

Anche se non è il miglior film di Tim Burton, Big Fish è un’esperienza: divertente, fantastica, in grado di farci dubitare su quali siano i limiti del possibile.

Dopo tutto, la realtà non esiste, è solo un limite che imponiamo a noi stessi. E Tim Burton gioca straordinariamente con questa possibilità. Uno dei migliori film fantasy degli ultimi anni.

REQUIEM FOR A DREAM, DI DARREN ARONOFSKY

Un film duro e a tratti allucinante. Un viaggio nella disperazione e nello squallore della droga “vera” e di quella televisiva, entrambe causa di abbrutimento dello spirito e del corpo.

Il regista racconta questa drammatica realtà soprattutto con la virulenza espressiva delle immagini, della musica e della fotografia ricercatissima. Il tutto è amalgamato da un montaggio serrato. Un’esperienza.

IL DOTTOR STRANAMORE, DI STANLEY KUBRICK

Il Dottor Stranamore è tra i film belli per eccellenza
Una scena de Il Dottor Stranamore

Quando ha letto il romanzo Kubrick, pensava di aver trovato il punto di partenza per una serie sullo scoppio accidentale di una guerra nucleare. E ne ha acquisito i diritti cinematografici. Mentre adattava il romanzo al film ha visto che le idee migliori portavano al riso.

Così il film di Kubrick ha affrontato un tema scottante come la guerra nucleare. Con una satira che però porta a una riflessione sulla inutilità dell’intelligenza umana, sulla paranoia militare e sulla solitudine angosciante della morte.

I TENEBAUM, DI WES ANDERSON

Questo film è stato campione d’incassi negli Stati Uniti, con 52 milioni di fatturato. Qualcosa di realmente sorprendente se si considera il suo umorismo non convenzionale.

Siamo negli anni ’70, una famiglia benestante di New York ha tre componenti dotati di un particolare genialità che si ritrovano, da grandi, nella casa paterna.

Tra le mura di una realtà che sembra rimasta al di fuori del tempo parte un viaggio nel passato onirico e dall’umorismo esilarante.

Per godere di questi capolavori vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra lista di siti per guardare film streaming.

Loading...