Sicurezza, Difesa e Intelligence

Nuove prove di efficienza fisica dal 3° bando VFP1 2016: ecco il video

A partire dal 3° bando VFP1 2016 sono previste nuove prove di efficienza fisica: ecco il video dimostrativo promosso dall’Esercito Italiano.

Il 3° bando VFP1 2016 prevede nuove prove di efficienza fisica: ecco quali sono

Il 2 maggio 2016 è stato pubblicato, anche in Gazzetta Ufficiale, il 3° bando per il reclutamento nell’Esercito Italiano di 3.500 VFP1 per incarico e/o specializzazione che sarà assegnato/assegnata dalla Forza Armata.

Rispetto al passato, però, c’è una novità molto importante che riguarda le prove di efficienza fisica.

Sono previste nuove prove, infatti, come dimostra il video promosso dall’Esercito Italiano.

Concorso VFP1 2016, la cerimonia di giuramento dei volontari del 1° bando

L’accertamento dell’efficienza fisica, come riportato nell’allegato A del 3° bando VFP1 2016, consisterà nell’esecuzione obbligatoria delle seguenti prove:

1) Simulazione del sollevamento di una bomba da mortaio da 120 mm;

2) Simulazione dell’armamento di una mitragliatrice Browning da 12,7 mm;

3) Simulazione del trascinarnento di un ferito;

4) Corsa piana 2.000 metri, da svolgersi secondo le modalità e i parametri di seguito riportati.

Tali prove dovranno essere svolte alla presenza di almeno un membro della commissione per le prove di efficienza fisica, di personale medico/paramedico e di una autoambulanza.

Non saranno prese in considerazione istanze di differimento o di ripetizione della singola prova inoltrate da concorrenti che abbiano portato a compimento la prova stessa, anche se con esito negativo, o che, una volta iniziata, abbiano rinunciato a portarla a termine per qualsiasi motivo.

Addestramento VFP1, un momento dell’esercitazione

Il superamento degli esercizi potrà comportare l’attribuzione di un punteggio incrementale, secondo quanto riportato nella tabella in appendice al presente allegato. Il mancato superamento anche di uno solo degli esercizi indicati determinerà il giudizio di inidoneità e, quindi, l’interruzione delle prove con l’esclusione dal concorso.

NUOVE PROVE DI EFFICIENZA FISICA, ECCO IL VIDEO

Loading...