Sicurezza, Difesa e Intelligence

5 posizioni da fare se lui è poco dotato

È tanto dolce e carino ma a letto neanche “lo senti”? No problem, a tutto c’è rimedio. Ecco le 5 posizioni per provare piacere anche se lui è poco dotato.

Ecco le posizioni migliori per chi proprio dotato non è. Un consiglio: tu non dirglielo (su questo tema gli uomini sono parecchio suscettibili) ma fingi di voler sperimentare nuove posizioni. Lo so: che si deve fà per campà e per provare un po’ di piacere.

1. L’incastro

Detta anche dell’angelo accovacciato, è una delle posizioni più eccitanti. Distendetevi entrambi su un lato, il petto di lui è contro la tua schiena ed ha le gambe intrecciate a te.

Questa posizione restringe il canale vaginale, così la penetrazione è più intensa e, grazie all’incastro delle gambe, è difficile che “lui” scivoli fuori. Anzi, avrete un’intensa stimolazione e una grande intimità che aumenterà il piacere. Ci scommetti?

2. La Sfinge

Sdraiati sullo stomaco, ma con il busto sollevato e il peso sugli avambracci. Una gamba è piegata sotto di te, l’altra è distesa.

Lui, da dietro, ha così un accesso facilitato per entrare; le sue spinte, poi, e il suo peso spostato su di te creano un movimento pelvico che aumenta il piacere.

Non ci credi? Parola di Sfinge.

3. La millefoglie

Non è la torta ma è buona lo stesso. La millefoglie assicura una perfetta intimità con il corpo del tuo lui. Il partner è disteso sulla schiena, tu ti stendi sopra di lui, allargando le gambe per facilitare la penetrazione. Richiudile subito dopo, ed alterna il movimento apri – chiudi.

Ti sembrerà di stare in palestra ma ti assicuro che il piacere non ti mancherà, grazie anche allo strofinamento con l’intero corpo del tuo lui.

4. Super G

Detta pecorina nella versione popular, è una delle posizioni ideali se lui non è esattamente un superdotato. Questa posizione, infatti, dà al tuo lui una sensazione di controllo della spinta, mentre tu sei a quattro zampe. Ma puoi fare comunque la tua parte: se stringi le gambe, si restringe lo spazio di penetrazione, dando un senso di maggiore intensità e profondità.

5. Il Nirvana

È una piccola variazione della posizione del missionario. Sei distesa sulla schiena, con lui sopra di te. Tieni le gambe allungate e le braccia sopra la testa, tenendo in tensione tutti i muscoli, andando verso il partner.

La tensione muscolare permetterà una penetrazione approfondita e intensa, ma se ciò non dovesse accadere, non preoccuparti, la Nirvana garantisce una stimolazione del clitoride. E lì, “orgasmo non mi scappi”!

Loading...