Legge di stabilità, Corte dei conti condanna: “Rischio per equità”

La Corte dei conti esprime un parere fortemente negativo sulla manovra appena varata dal Governo.

 

Il taglio del cuneo fiscale ha «un perimetro limitato» e per questo comporta «evidenti problemi distributivi e di equità». Lo ha affermato il presidente designato della Corte dei Conti, Raffele Squitieri, nel corso di un’audizione sul ddl stabilità davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato a palazzo Madama. «Oltre ai lavoratori autonomi – ha sottolineato – sono esclusi dal beneficio (degli sgravi Irpef) gli incapienti e i pensionati, ossia 25 milioni di soggetti che comprendono evidentemente anche le categorie in maggiori difficoltà economiche».

Loading...

Potrebbe piacerti anche Altri dello stesso autore