Torta al cioccolato, ricetta senza uova e burro

Torta al cioccolato senza burro e uova

Torta al cioccolato, un vero cult: molti hanno la ricetta del cuore, magari quella della mamma, altri non trovano le dosi perfette. In questo caso, per tutti coloro che cercano una torta che sia sì al cioccolato, ma che mantenga anche certi standard nutrizionali (l’assenza di uova e burro), questa ricetta è l’ideale.

Torta al cioccolato, questa ricetta è particolare perché non contiene derivati animali: non ci sono uova, non c’è burro (e nemmeno margarina, per chi preferisse non farne uso), non ci sono restrizioni sul tipo di latte. È un dolce semplicissimo da preparare, molto versatile, veloce e che dà grandi soddisfazioni. Per la colazione è ottima, perché gustosa e leggera, quasi come la millefoglie. Anche come dessert, però, è sicuramente da provare senza pregiudizi: gli ospiti, anche quelli più esigenti, gradiranno sicuramente. Provare per credere!

Dosi: per 10/12 persone         Difficoltà: facile         Tempo: 50 minuti

INGREDIENTI TORTA AL CIOCCOLATO

225 gr di Farina 00

75 gr di Fecola di Patate

120 gr di Cacao Amaro

80 gr di Cioccolato Fondente

150 gr di Zucchero di Canna

200 ml di Panna Vegetale

400 ml di Latte di Soia

100 gr di Nocciole Tostate e Spellate

1 ½ di Lievito per Dolci

PREPARAZIONE TORTA AL CIOCCOLATO

Accendere il forno a 180°. Far sciogliere il cioccolato nel modo preferito e tenerlo da parte. Tritare le nocciole con il mixer in modo grossolano. In una ciotola mescolare la farina, la fecola, il lievito, il cacao e lo zucchero. Aggiungere lentamente, continuando ad amalgamare l’impasto, la panna e il latte. Mescolare velocemente e con forza: si otterrà una crema molto densa e profumata, pastosa. Aggiungere il cioccolato sciolto e farlo inglobare nell’impasto. Infine versare anche la granella di nocciole preparata in precedenza.

Ungere una teglia rettangolare 25×30; versare l’impasto e infornare nel forno ormai caldo. Cuocere per circa 40 minuti; controllare comunque il grado di cottura infilando uno stuzzicadenti nelle parti più alte della torta (aprire il forno per pochi istanti e dopo almeno 30 minuti di cottura, in modo da non disturbare la lievitazione).

Una volta sfornato, ma non ancora completamente raffreddato è consigliabile coprirlo con uno strofinaccio da cucina pulito: questa semplice operazione permetterà alla torta di trattenere umidità e di rimanere più soffice più a lungo.

Può essere tagliata in quadrati e servita come dessert; in una teglia rotonda, invece, risulterà ideale per essere tagliata e farcita oppure per esser consumata a colazione, con una tazza di latte.

Tra le ricette dolci questa è sicuramente una delle migliori.

Loading...

Potrebbe piacerti anche Altri dello stesso autore