Innovazione digitale: 6 nuove sfide per le aziende del futuro

Se da un lato il mondo sta cambiando, è pur vero che l’innovazione digitale sta cambiando il mondo: ecco 6 nuove sfide da raccogliere per le aziende del futuro.

I profondi cambiamenti del contesto socioeconomico nel quale viviamo incombono sulle decisioni strategiche delle imprese, che si trovano ad operare – sia a livello globale che locale – in mercati sempre più imprevedibili e turbolenti. Le differenze esistenti tra un normale ciclo economico e una economia – come la nostra attuale – interessata da una turbolenza sono efficacemente descritte da Philip Kotler (in particolare, nel libro dal titolo Caothics del 2009), che suggerisce anche le strategie da porre in essere per poter trarre vantaggi anche nella complessa situazione nella quale viviamo.

L’approfondimento di questi temi mi ha indotto necessariamente a evidenziare il ruolo di questi cambiamenti nei contesti del cambiamento aziendale, con particolare riferimento al tema dell’innovazione digitale. Questo mi ha permesso di individuare le sei nuove sfide alle quali tutte le aziende del futuro, dalle più grandi alle più piccole, presto dovranno fare i conti:

1) La nascita dei nativi digitali, abituati a utilizzare i social media nella loro vita quotidiana, che si aspettano di trovare gli strumenti social e di collaboration anche all’interno delle aziende dove andranno a lavoroare;

2) I progressi tecnologici derivanti dall’utilizzo e dalla fornitura di servizi in cloud computing, che cambiano moltissimo l’approccio mentale al PC e ai software, sempre più spesso disponibili direttamente (o anche esclusivamente) online;

3) L’ascesa dirompente di modelli gestionali e di business innovativi basati sulla filosofia partecipativa del web 2.0: dal modello del “Gratis” di cui parla Chris Anderson, al business model basato sulle applicazioni per l’iPad o l’iPhone (gratis) che consentono di scaricare contenuti online (a pagamento);

4) L’ipercompetizione, che costringe le aziende a velocizzare la loro capacità di gestione del cambiamento organizzativo e di sperimentazione delle nuove tecnologie;

5) L’attenzione all’ambiente, che ha implicazioni sempre più forti sulla corporate identity e sui modelli di business delle aziende;

6) Il crescente potere dei consumatori, che non si fanno più “imbambolare” dagli spot televisivi, perché oggi dispongono online degli strumenti per verificare e condividere le informazioni che ricevono.

A voi, ora, spetta la scelta del partner per il futuro…

Fonte Enterprise2.it