Sicurezza, Difesa e Intelligence

Google lancia l’idea per portare internet ovunque

Avviato in Nuova Zelanda: Progetto “matto” per portare le connessioni in aree remote del pianeta anche in caso di disastri.

 

Palloni aerostatici che volano attorno al mondo per consentire l’accesso a internet nelle aree rurali, remote e laddove disastri naturali abbiano reso complicate le comunicazioni.

E’ questo il progetto lanciato oggi da Google, con la sperimentazione avviata nella regione di Canterbury, in Nuova Zelanda, che vedrà coinvolti 50 “sperimentatori”.
“E’ la prima volta che abbiamo lanciato così tanti palloni, 30 in questa settimana, e che cerchiamo di connettere così tanti ricevitori a terra”, si legge in un comunicato.

Il colosso americano precisa quindi che “siamo davvero solo agli inizi, ma abbiamo costruito un sistema che utilizza palloni sospinti dal vento a un’altitudine doppia rispetto a quella utilizzata dagli aerei commerciali, per fornire l’accesso internet a terra a una velocità simile a quella delle attuali reti 3G o ancora più veloce”.

 

 Google spera così che “i palloni possano diventare un’opzione per connettere regioni rurali, aree remote o malservite e per contribuire a rendere possibili le comunicazioni in caso di disastri naturali”, ricordando che “per due persone su tre nel mondo non è ancora disponibile una connessione internet veloce e economica”.

“L’idea può sembrare un pò folle, questa è una delle ragioni per cui abbiamo chiamato il progetto Loon (matto, in inglese), ma le basi scientifiche sono solide”, ha concluso.

 

LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE – Tmnews.it

Loading...