Fact Checking, Guide e Opinioni

Il gelato alcolico sbarca a New York e diventa il Re dell’Estate

Igelato è uno degli alimenti più amati in tutto il mondo. La sua cremosità e il suo gusto inconfondibile sono tra i più apprezzati di sempre.

Conoscete per caso qualcuno a cui non piace il gelato? Ecco, appunto!

Nel tempo, dai soliti gusti classici si è passati a quelli più particolari, ed oggi possiamo dire che se ne trovano di tutti i tipi.

Pensate che una gelateria a New York, la Tipsy Scoop, ha inventato gusti di gelato alcolici come il Red Velvet Martini o il Chocolate Whiskey. Durante la loro preparazione sono stati inseriti, in questi casi, Martini e whisky, per dare un deciso gusto in più, quasi come fosse un cocktail.

Non sappiamo ancora se questi gusti abbiano un alto tasso alcolico, crediamo proprio di no, ma possiamo dire con certezza che mangiando un gelato al whisky, o al Martini, la risata ci verrà spontanea e probabilmente i nostri riflessi non saranno più quelli di prima del gelato.

Ma la gelateria di New York non si è fermata qui: i gusti “alcolici” infatti sono molti di più. Ci sono ad esempio il Buttered Hot Rum, il Mango Margarita Sorbet, il Vanilla Bean Bourbon e tanti altri, proprio per andare incontro ai gusti di tutti.

Qualcuno forse ricorderà negli anni 80 la coppetta Sammontana variegata al whisky, che ebbe un discreto successo. Ma quella era ormai una vita fa, e l’esperimento non durò a lungo.

Che siano forse gli americani a lanciare definitivamente sul mercato i gusti del gelato “alcolici”? Beh, in fondo sono stati proprio loro a lanciare nella cultura di massa tanti alimenti particolari, o quanto meno dal sapore discutibile…

E voi? Assaggereste il gelato alcolico?

fonte 105.net
Loading...