Reclutamento straordinario di 1598 Allievi Carabinieri in ferma quadriennale

Il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ha indetto un reclutamento straordinario di 1.598 Allievi Carabinieri in ferma quadriennale. La scadenza per presentare la domanda è fissata per il 2 maggio 2017. Il bando è aperto anche ai civili. Ecco la nota esplicativa pubblicata sul sito dell’Arma.

Allievi Carabinieri 2017 reclutamento 1598
Se vuoi provare a diventare un Carabiniere questo è il momento giusto per provarci

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 31 marzo 2017 è stato pubblicato il bando di concorso per il reclutamento di 1.598 allievi carabinieri in ferma quadriennale.

I posti messi a concorso sono ripartiti in:

a. 900 ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ovvero in rafferma annuale, in servizio;

b. 386 ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in congedo ed ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma;

c. 280 ai giovani “civili” che non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età;

d. 32 ai possessori dell’attestato di bilinguismo di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni.

È consentito concorrere per una sola delle anzidette categorie, in funzione della condizione rivestita e/o dei requisiti posseduti.

A conclusione delle prove concorsuali, tra i concorrenti dichiarati vincitori, ne saranno prescelti 167 che, una volta concluso il corso formativo di base, saranno avviati ad un corso di specializzazione in materia di sicurezza e tutela ambientale, forestale e agroalimentare, per essere poi assegnati, per l’impiego, alle relative specialità dell’Arma.

REQUISITI RICHIESTI

A fattor comune:

– godere dei diritti civili e politici;

– avere, se minori, il consenso di chi esercita la potestà;

– essere in possesso del diploma di istituto di istruzione secondaria di primo grado;

– non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psicofisica;

– aver tenuto condotta incensurabile e non siano stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non siano in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;

– non essere stati sottoposti a misure di prevenzione.

Per i concorsi riservati ai:

1) VFP1 in servizio:

– aver prestato servizio per almeno 7 mesi continuativi;

– non aver presentato nell’anno 2017 domanda di partecipazione ad altri concorsi indetti per le carriere iniziali delle altre Forze di polizia ad ordinamento civile e militare;

– non aver superato il ventottesimo anno di età alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda indicato nell’articolo 3 del bando. Non si applicano gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;

2) VFP1 in congedo e ai VFP4 in servizio o in congedo:

– se VFP1, aver completato la prescritta ferma;

– se VFP4 in servizio, non aver presentato nell’anno 2017 domanda di partecipazione ad altri concorsi indetti per le carriere iniziali delle altre Forze di polizia ad ordinamento civile e militare;

– se VFP4 in congedo, aver completato la prescritta ferma;

– non aver superato il ventottesimo anno di età alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda indicato nell’articolo 3 del bando. Non si applicano gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;

3) “Civili” e possessori dell’attestato di bilinguismo:

– aver compiuto il diciassettesimo anno di età e non aver superato il ventiseiesimo anno di età alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda indicato nell’articolo 3 del bando;

– Il limite massimo d’età è elevato a ventotto anni per quanti abbiano prestato servizio militare. Non si applicano gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi.

PROVE CONCORSUALI

a. Prova scritta di selezione;

b. prove di efficienza fisica;

c. accertamenti sanitari, per il riconoscimento dell’idoneità psicofisica;

d. accertamenti attitudinali;

e. valutazione dei titoli.

BANDO DI CONCORSO E PRESENTAZIONE DOMANDA

Invitiamo quanti siano interessati a partecipare al concorso a prendere visione del bando di concorso integrale e a presentare domanda secondo la procedura prevista dall’Arma.

Loading...

Potrebbe piacerti anche Altri dello stesso autore