Sicurezza, Difesa e Intelligence

Io vivo nell’ombra è il nuovo libro del Comandante Alfa

Il Comandante Alfa, fondatore del GIS Carabinieri e autore del best seller Cuore di Rondine, ha scritto un nuovo spettacolare libro, “Io vivo nell’ombra”.

Comandante Alfa Io vivo nell'ombra libro
Ecco perchè vale la pena leggere il nuovo libro scritto dal Comandante Alfa

Non è la prima volta, e non sarà di certo l’ultima, che vi raccontiamo le gesta del mitico Comandante Alfa, fondatore del GIS Carabinieri.

La sua storia, raccontata nel libro Cuore di Rondine, ha affascinato migliaia di italiani, che hanno imparato ad apprezzare la figura riservata e determinata del Comandante Alfa.

Recentemente è stato insignito della Croce d’Oro al merito dell’Arma dei Carabinieri, perché in oltre 47 anni di carriera militare:

“Ha contribuito alla creazione e allo sviluppo del Gruppo d’Intervento Speciale (GIS), partecipando in prima persona a numerose operazioni ad alto rischio, nel corso delle quali ha fronteggiato, con professionalità e non comune coraggio, ogni genere di rischio.”

Grazie al Comandante Alfa il reparto del GIS Carabinieri è diventato oggetto di studio internazionale anche da parte di forze armate straniere, come ha raccontato lui stesso in questa splendida intervista video.

Io vivo nell’ombra, il nuovo libro del Comandante Alfa

Il primo libro, Cuore di Rondine, è stato un successo strepitoso. I lettori si sono appassionati alla vita privata di Alfa, hanno conosciuto l’uomo che sta dietro il mefisto e che, dopo la sofferta decisione di dedicare la sua esistenza alla sicurezza dei cittadini, si è reso conto di essere sulla strada giusta. Quella strada dove i valori che contano sono democrazia, libertà e giustizia.

Nel nuovo libro, “Io vivo nell’ombra”, il Comandante Alfa ci trascina nel cuore dell’azione, svelando la vita, l’addestramento e le missioni ad alto rischio di un fondatore del GIS.

Roberto Saviano, che ha potuto leggere in anteprima il libro, commenta così:

“Non ti spiega cosa sono il coraggio e la paura. Ti insegna ad accoglierli entrambi.”

Basta guardarlo negli occhi, in quelle fessure taglienti come lame per capire che si è di fronte a un grande uomo, protagonista della storia italiana degli ultimi 50 anni.

E basta ascoltare le sue parole riguardo ad un compagno morto a Nassiriya per comprendere cosa sia veramente il GIS Carabinieri:

“Uno dei fondatori del GIS è morto a Nassiriya ed è morto senza il gruppo. Ed è come se fosse morta una parte di noi stessi. Quando Enzo è morto, è morto da solo, questo resterà un ricordo indelebile di Enzo. Era uno dei nostri. È come se fosse morto qualcuno della propria famiglia.”

Se volete conoscere l’uomo acquistare il libro “Cuore di Rondine”. Se invece volete vivere le missioni del GIS comprare “Io vivo nell’ombra”. In entrambi i casi uscirete rafforzati dalla lettura.

Loading...