Sicurezza, Difesa e Intelligence

Inps, il Presidente Mastrapasqua finisce sotto inchiesta

Nel mirino presunte cartelle cliniche truccate e fatture gonfiate all’Ospedale Israelitico di cui è direttore generale. Ci sarebbero illeciti per 85 milioni.

 

 

Antonio Mastrapasqua è indagato dalla Procura di Roma. Il presidente dell’Inps sarebbe sotto inchiesta per migliaia di cartelle cliniche truccate e fatture gonfiate all’Ospedale Israelitico, di cui è direttore generale.

 

Illeciti per 85 milioni
In tutto ci sarebbero illeciti per 85 milioni di euro, scrive Repubblica: 14 milioni di rimborsi “non dovuti” ma richiesti lo stesso alla Regione Lazio. Gli altri 71 sono un presunto “ingiusto vantaggio” conseguito dalla clinica romana dal 2011 al 2013. E al vaglio dei magistrati c’è anche la cessione all’Inps di una parte di questo credito “non esigibile”, servita a sanare i conti della struttura romana.

 

La denuncia del Nas di Roma
L’indagine è partita dalla denuncia del Nas di Roma, del 16 settembre 2013 e consegnata in Procura, nella quale si ricostruisce la maxi truffa ai danni dello Stato.

 

E dunque, migliaia di semplici interventi svolti negli ambulatori del reparto di odontoiatria dell’Ospedale Israelitico tra il 2006 e il 2009 si sono trasformati in “operazioni invasive e con notevole carico assistenziale effettuate in ortopedia”.

 

In totale sono state contate 12.164 schede di dimissione falsificate.  

Loading...