Bolletta elettrica, una corsa continua al rialzo che dura dal 1999

Quattro euro in un anno sono poco più di un centesimo al giorno. Diciamo la verità: chi ci fa caso?

 

Ma è pur sempre una sorpresina che non ti aspetti, se il prezzo del petrolio è fermo e quello del gas è in discesa. 

L’autorità dell’Energia ha spiegato che se da gennaio la bolletta elettrica aumenta dello 0,7% è perché bisogna finanziare le agevolazioni per le imprese energivore concesse dal governo Monti. Magari ci sta pure, con l’aria che tira per certi settori industriali, tipo alluminio.

Resta il fatto che oggi una famiglia tipo si trova a pagare bollette più care di circa il 90% rispetto al 1999, quando è partita la liberalizzazione.

Il costo medio è di 191,8 euro al megawattora, a fronte dei 101,2 euro di 15 anni fa. In termini reali, tenendo cioè conto dell’inflazione, l’aumento si aggira intorno al 42%.

Potrebbe piacerti anche Altri dello stesso autore