Sicurezza, Difesa e Intelligence

Alitalia, Air France-Klm si ritirano dalla corsa. Troppi rischi e incertezze

Il gruppo Air France-Klm ha «svalutato completamente il valore della sua quota in Alitalia», in seguito alla decisione dell’assemblea dei soci della compagnia italiana di lanciare un aumento di capitale da 300 milioni di euro.

 

È quanto si legge nella relazione trimestrale del gruppo franco-olandese, consultata da Radiocor. Air France-Klm detiene il 25% di Alitalia. La decisione di azzerare il valore dei titoli Alitalia – spiega ancora la relazione trimestrale – avviene «tenuto conto delle incertezze che pesano sulla situazione» della compagnia italiana. Pertanto la quota di competenza di Air France-Klm delle perdite di Alitalia così come un accantonamento per svalutazione sono stati registrati nel bilancio trimestrale per un importo di 202 milioni di euro, nell’ambito delle società valutate a patrimonio netto.

I conti
Il gruppo Air France-Klm nel terzo trimestre ha segnato un utile di 144 milioni di euro, in calo del 51,4% sullo stesso periodo del 2012. L’andamento – spiega una nota – tiene conto di accantonamenti di ristrutturazioni per 216 milioni legati al piano di esodi volontari. Inoltre pesa «un importo negativo per 137 milioni» quale «quota nei risultati e svalutazione del valore residuo dei titoli Alitalia», detenuti dal gruppo franco-olandese, azionista della compagnia italiana con il 25%. I ricavi del trimestre sono stabili a 7,2 miliardi. Netto il miglioramento, per contro, dell’utile operativo a 634 milioni di euro, in progresso del 29%. Nei primi nove mesi del 2013, Air France-Klm ha perso 649 milioni contro il rosso di 980 milioni di un anno prima. I ricavi sono saliti dell’15 a 19,5 miliardi.

Loading...