Internet anche sulla Luna, ecco la nuova sfida della Nasa

internet sulla Luna

Il segnale dovrebbe arrivare tramite un laser a doppia via che verrà posto su un orbiter intorno alla Luna. Permetterà di ricevere informazioni dal nostro satellite in una manciata di secondi.

 

Il progetto della Nasa è molto ambizioso. Si punta a far arrivare internet anche sulla luna. Come sarà possibile far arrivare la rete sul satellite naturale della terra? Dovrà essere posizionato un orbiter in grado di portare la banda larga intorno al suolo lunare.

Come fare? Prima di pensare ad astronauti in carne ed ossa bisogna sottolineare che con Whatsapp o tweets e stati su Facebook aggiornati dall’alto, questa tecnologia permetterà di ricevere informazioni dalla Luna in una manciata di secondi. Sarà possibile effettuare analisi e studi più approfonditi senza intervenire  in prima persona.

La tecnologia in uso verrà posta a bordo del Ladee  il Lunar Atmosphere and Dust Enviroment Explorer ed è in pratica un laser a doppia via tra “casa” e satellite.

Il periodico New Scientist ci informa che “si tratta di uno strumento che porterà un laser con una lunghezza d’onda vicino all’infrarosso in orbita della Luna come parte di un esperimento di dimostrazaione spaziale. Il segnale a 622 megabit al secondo, cioè sei volte più veloce di quanto previsto attualmente”.

Le tre stazioni terrestri che dovranno ricevere i segnali si trovano in New Mexico, in California e in Spagna. E l’Italia? Lo capiremo in seguito.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.