Gli italiani e il web? Un rapporto d’amorosi sensi: ecco i numeri del rapporto Audiweb

gli italiani e il web

38 milioni di italiani, a tanto ammonta la quota di internauti dello stivale. Una cifra pari all’81% della popolazione con una fascia d’età che va dagli 11 ai 74 anni.

 

Internet ormai si fa sempre più largo nella nostra vita come dimostrano gli usi frequenti in ufficio a scuola o con il mobile, anche se la nostra connessione preferita rimane sempre quella di casa. Tendenza, questa, che pare destinata a cambiare se è vero che da Dicembre 2012 c’è stato un incremento del 17.5% nel mercato del mobile e inoltre bisogna considerare che l’arrivo della nuova rete 4g e di sempre più convenienti abbonamenti flat faranno senz’altro aumentare questi abbonamenti che già sono utilizzati da 19 milioni di persone per quanto riguarda gli smartphone e 5 milioni per i tablet.

Ovviamente i principali utenti sono i giovani tra i quali l’utilizzo è praticamente costante, dato che la percentuale di ragazzi che usano internet è vicina al 94%. Inoltre, risulta che il web riscuote maggior successo tra le persone maggiormente istruite visto che a “navigare” sono il 98% dei laureati, il 93% dei diplomati e il 97% degli imprenditori e in generale il 92% degli aventi lavoro. Per quanto riguarda il mercato mobile, anche qui troviamo i giovani a fare da traino al mercato ma occorre, in questo caso, un analisi un po’ più approfondita.

Il 69% degli intervistati per l’indagine Audiweb naviga genericamente su internet , il 45% gestisce le e-mail, il 43% scarica applicazioni, il 40% consulta i motori di ricerca, il 39% accede ai social network, il 37% osserva le previsioni meteo e il 32% utilizza le funzioni di navigazione per itinerari e mappe.

Se analizziamo più nel dettaglio le applicazioni che riguardano il mobile notiamo che il 79% di coloro che utilizzano tablet e smartphone scaricano solo app gratuite mentre solo il 21% si avvale dell’aiuto delle app a pagamento.

Nel mese di giugno 2013 le app più scaricate sono state quelle relative ai giochi con il 60%, il 50% è relativo alle app di meteo, il 47% di social network, il 45% di app per la navigazione e il 41% di strumenti per foto e immagini.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.