Thailandia, il rifugio perfetto per un mix tra cultura e relax

thailandia_da_sognoLa Thailandia è la meta perfetta per fuggire dal freddo e dalla neve e godersi una vacanza all’insegna della cultura e del relax in spiaggia.


L’inverno non è fatto soltanto di freddo e neve, e non tutti i viaggiatori sono fatti per adrenaliniche discese con gli sci e paesaggi tutti bianchi. Chi ha voglia di godersi un inizio di anno all’insegna del clima mite, del relax in spiaggia e di appassionanti immersioni tra variopinti fondali, troverà in Thailandia ciò che cerca. Se state programmando un lungo viaggio lontano dal freddo questo Paese saprà offrirvi il meglio di sé in questa stagione, regalando località ricche di fascino ed attività per tutti i gusti.

Per chi è in cerca di atmosfere paradisiache e rilassanti, lontane dai ritmi frenetici delle città e della movida, la provincia di Rayong è la destinazione ideale. A Sai Kae, la spiaggia più estesa della regione offrirà sistemazioni adatte ad ogni tipo di budget, mentre a Ko Samet troverete i lidi dalle sabbie più candide. Ad Ao Prao scoprirete la baia più bella e le atmosfere più calme e tranquille. Anche il Golfo della Thailandia non vi deluderà.

Le spiagge candide e le acque color smeraldo sono solo una delle attrazioni di Chanthaburi. La provincia “giardino”, questo il suo soprannome, è nota, infatti, per le sue profumate e variopinte piantagioni di frutti tropicali. Ma se è l’avventura a stuzzicare il vostro gradimento, l’isola di Ko Chang saprà conquistarvi con i suoi paesaggi incontaminati da esplorare con escursioni in mountain bike di ogni livello di difficoltà.

Se definite la costa della provincia di Trat un vero gioiello, non potreste avvicinarvi di più alla realtà. Quest’area, infatti, oltre ad essere la più orientale del Paese, è anche, e soprattutto, nota per la fiorente estrazione di pietre preziose. Un’attrazione irresistibile per ogni donna amante di rubini e zaffiri. Mentre per i giovani in cerca di movida ed atmosfere vivaci e frizzanti, l’appuntamento è a Pattaya. A sole due ore di auto da Bangkok, offre sistemazioni economiche, una miriade di attività a cui dedicarsi, tra cui l’osservazione di elefanti e coccodrilli, e la possibilità di raggiungere piccole isole da sogno a poca distanza dalla costa.

Con un’ora di auto in più dalla capitale, chi ha voglia di perdersi tra meraviglie architettoniche dallo stile inconfondibile, può esplorare la provincia di Phetchaburi, punteggiata di spiagge, parchi nazionali e magnifici templi. Sulla spiaggia di Hat Chao Samran, mentre si affonderanno i piedi nella soffice sabbia fine come talco, si potrà godere della maestosità del magnifico palazzo Maruekkhathaiyawa, con i suoi padiglioni in legno dell’inizio del secolo scorso.

 

LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE Libero.it