“Ecco perché faccio la stripper”. 120mila dollari l’anno per pagarsi la scuola

“Scusa, perché lo fai?”. Chissà quante volte se l’è sentito chiedere Menagerii – il nickname utilizzato su Reddit dalla ragazza protagonista di questa storia – ogni volta che qualcuno è venuto a conoscenza del suo “piccolo” segreto, vale a dire il lavoro da stripper con cui si mantiene mentre studia per diventare ingegnere “in una delle più prestigiose scuole pubbliche degli USA”.

stripper120milaanno

E’ questa domanda ricorrente che l’ha spinta, forse, a pubblicare una foto – su Reddit.com – che documenta il suo guadagno (dalle 11.30 del mattino alle 3 di notte): una sfilza impressionante di biglietti da 100, 50 e 20 dollari, per un totale che si aggira sui 3.345 dollari, l’equivalente di 2.500 euro. Da qui il rapido calcolo che “giustificherebbe” la sua professione: lavorando tre volte al mese, grazie alle mance, la ragazza è in grado di intascare 120mila dollari in un anno (91mila euro).

La foto pubblicata dalla spogliarellista, accompagnata da un autoscatto che, a quanto pare, la ritrarrebbe sul posto di lavoro, ha scatenato la curiosità degli utenti di Reddit. Tanto da spingere la ragazza ad aprire un AMA (“Ask Me Anything”) in cui ha risposto alle tante domande effettuate dai navigatori sul suo lavoro e più in generale sulla sua vita.

“Di solito faccio tra i 500 e i 1.500 dollari a notte” ha fatto sapere Menagerii a chi le chiedeva del suo guadagno “medio”, lasciando intendere che quella documentata dalla sua foto è stata una serata particolarmente fortunata. “In più lavoro quando voglio. Posso prendermi una pausa di tre o quattro mesi, non importa, posso tornare e nessuno chiede nulla. L’importante è che non abbia preso peso”.

La stripper ha poi spiegato che le ragazze pagano al club una “tassa” di circa 45 dollari per ogni spogliarello, più il 10% su tutte le mance ricevute. A chi le chiede se la sua famiglia è a conoscenza del suo lavoro, risponde così: “Mio padre lo sa e gli sta bene, l’importante per lui è che non mi droghi e non mi prostituisca”. Capitolo fidanzati: “Ho avuto un paio di storie serie da quando lo faccio. Questo lavoro può rendere una relazione più complicata, ma solo se hai a che fare con ragazzi molto conservatori o insicuri”.

 

LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE – Pier Luigi Pisa su Huffngtonpost.it