Prima il video con Tinto Brass poi un seggio in Parlamento con il Pdl

fiorella-ceccacci-rubino-tinto brass

Si chiama Fiorella Ceccacci Rubino e dopo una carriera teatrale e un film con Tinto Brass è approdata in politica

 

Questione di merito, alla fine. Una carriera teatrale, un film (Sono come tu mi vuoi) con il re del cinema eroticoTinto Brass, girato nel 1999, e poi il salto in politica con il PDL.

Fiorella Ceccacci Rubino ce l’ha fatta. Nel 2006 è stata candidata alla Camera nella lista di Forza Italia. Eletta nella circoscrizione XV (Lazio 1). Ha fatto parte della XII commissione parlamentare (affari sociali) dal 6 giugno 2006. Nel 2008 è subentrata alla camera dei deputati nelle file del Popolo delle Libertà in sostituzione di Antonio Martino che ha optato per altra circoscrizione.

E come racconta oggi il Fatto, in un articolo a firma di Alessandro Ferrucci:

Lei, l’onorevole,non ama dare sfoggio della sua prova sul grande schermo. Ha cancellato l’esperienza dalla biografia, mentre ha lasciato in grassetto i vari ruoli in palcoscenico con Giorgio Albertazzi o Enrico Montesano. Altra storia. Eppure in “S.C.T.M.V.” c’è solo lei. Lei davanti allo specchio mentre nuda si dà lo smalto alle mani e ai piedi. Lei mentre si depila le ascelle. Lei seduta su uno sgabello si sistema l’in – guine, grazie a un rasoio da barbiere. Uno specchio ben posizionato consente allo spettatore di capire la tecnica.Lei vestita solo di una camicia mentre carponi lecca il latte da una ciotola. Al collo ha una catena e un lucchetto. Quindi, eccitata, non può evitare di masturbarsi. L’estasi la fa sdraiare di lato sulle mattonelle bagnate. Qui le frasi in spagnolo.

LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE Ilfattoquotidiano.it