Playstation 4: esce il 20 febbraio. Ecco i segreti della console del futuro

playstation4La Sony ha organizzato un mega evento a New York dove mostrerà la PlayStation 4: ecco tutte le novità e i segreti della console del futuro.

 

Dunque potrebbe essere soltanto una questione di giorni. La Sony ha organizzato un megaevento a New York per il prossimo 20 febbraio accompagnato da un post sul suo blog ufficiale con un titolo a dir poco evocativo: «See the future». E se di vedere il futuro si tratta, è più che probabile che in quell’occasione verrà svelata al mondo la tanto attesa PlayStation 4, l’erede della fortunata e iconica console PlayStation 3. Peraltro con ben quattro mesi di anticipo rispetto all’E3, la fiera di riferimento del settore dove in genere, vista la platea internazionale di addetti ai lavori, vengono fatti tutti gli annunci rilevanti, non ultimo quello della Wii U di casa Nintendo.

Organizzando una giornata esclusiva in stile Apple, il colosso giapponese vuole chiaramente canalizzare tutta l’attenzione su di sé. Considerato anche il fatto che al prossimo E3 potrebbe farsi sotto pure la Microsoft (le voci sulla Xbox 720 sono sempre più insistenti). Si tratta ovviamente di speculazioni, che l’azienda si vede bene dal confermare, sia a livello internazionale che italiano. Preferendo rimanere sul generico: «Sarà un evento di portata mondiale. Parleremo del futuro del business PlayStation» fanno sapere a Panorama.it da Sony Computer Entertainment Italia. E aggiungono: «New York è stata scelta non a caso. Vogliamo dare la possibilità a chi non sarà presente di poter seguire la conferenza in streaming sia dal Giappone che dall’Europa».

Cautele a parte, l’azienda sta spedendo inviti alle principali testate, dunque è inverosimile pensare che in quell’occasione non si parlerà di hardware, ma di strategie generiche. Solo per il livello di attesa che l’evento sta scatenando, sarebbe un clamoroso autogol.

In fondo di un possibile arrivo della PlayStation 4 si parla da tempo. Il kit di sviluppo dei nuovi titoli è in mano agli sviluppatori da diversi mesi e monta un processore firmato da AMD. Naturalmente non si può dire se la multinazionale americana equipaggerà anche tutte le console che oggi hanno un motore ad hoc frutto della joint venture tra la stessa Sony, Toshiba e IBM. Quello che è certo che la nascitura sarà messa in condizione di gestire giochi in Full HD e 3D senza problemi e fatica, inclusi i più lunghi e complessi. Il che dovrebbe tenerla al riparo da sindromi di invecchiamento per qualche anno almeno.

Se insomma a livello grafico dobbiamo aspettarci delle prestazioni superbe, un po’ più fumose sono le voci per quello che riguarda i servizi di contorno. Insistentemente si parla di un sistema di riconoscimento vocale che la Sony avrebbe messo a punto per consentire agli utenti di dialogare in modo fluente con la console. Alla Siri maniera, ma limitatamente a tutto ciò che gravita intorno alla galassia dei giochi e dei contenuti per l’intrattenimento domestico (film, internet e affini).

Ma la cosa in assoluto più interessante riguarda il controller. Se già in rete girano immagini della quarta generazione del ben noto DualShock (un rendering lo vedete nella foto di apertura), l’unico ad aver resistito negli anni a restyling più o meno significativi, si discute con insistenza di un joystick nuovo di zecca che tutto sarebbe fuorché un joystick: avrebbe infatti uno schermo touch e un sistema di sensori avanzati che lo renderebbero accomunabile all’esperienza possibile sulla PS Vita.

Se non oltre. In fondo la Wii U ha stupito tutti (e convinto abbastanza) ridefinendo il concetto di controller. Non sarebbe dunque così inverosimile se la Sony, accanto a prestazioni grafiche di prim’ordine e un aspetto esterno rivisto in maniera sostanziale, decidesse con la PlayStation 4 di alzare di nuovo l’asticella. Di puntare tutto su quello che, effetti speciali e servizi accessori a parte, conta veramente: l’esperienza di gioco.

 

LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE Panorama.it