Il miele di Manuka che uccide i batteri

mieledimanukaAltro che farmaci, tachipirine e pillole varie: ecco il miele di Manuka che uccide i batteri ed è riconosciuto per le sue qualità medicinali.

 

Un’analisi di cellule batteriche uccise dal miele di Manuka, di cui sono note da secoli le qualita’ medicinali, ha messo in luce la maniera unica in cui questo dolce rimedio uccide i microbi.

Una ricerca dell’Universita’ di Sydney rivela come la qualita’ di miele prodotto dalle api che si nutrono dei fiori di Manuka, pianta indigena della Nuova Zelanda, differisca dai profili di altri agenti antibatterici mostrando ”un’azione unica, di grande valore potenziale come agente antimicrobico”.

Il miele di Manuka ha dimostrate proprietà “medicinali”. Al di là della semplice azione antisettica dovuta al perossido di idrogeno, questo miele neozelandese contiene ulteriori sostanze antibatteriche in quantità elevate. La sua accentuata attività antibiotica è dovuta all’azione combinata di un principio attivo chiamato metilgliossale (MGO, forse più noto anche in Italia con il suo nome inglese methylglyoxal) e di altri, sinergici, ancora non perfettamente identificati.

Nel miele di manuka non solo è molto alta la quantità di metilgliossale, ma la presenza delle sostanze sinergiche incrementa di oltre il doppio l’efficacia antisettica del metilgliossale.

GUARDA IL VIDEO SUL MIELE DI MANUKA

(fonte Lucaavoledo.it)