Altri guai per il “povero” Alex Schwazer

alex_schwazerSi sospetta anche l’uso di testosterone.

 

 

Rispetto all’iniziale violazione riscontrata (l’acquisto di Epo), a Schwazer la Procura antidoping contesta anche l’utilizzo di testosterone, ritrovato – si è appreso qualche giorno fa – nelle perquisizioni a casa sua il 10 agosto scorso e il cui acquisto è stato poi confermato dallo stesso atleta negli interrogatori (“L’ho comprato via Internet”).

Acquisti – Epo e testosterone – finalizzati alla ricerca della vittoria alle Olimpiadi e che per il codice Wada rappresentano un’ulteriore aggravante per un atleta.

La Procura Antidoping del Coni ha deferito Alex Schwazer e chiesto 4 anni di squalifica, il massimo della pena, per la positività.

Sono sorpreso ed amareggiato dalle richieste formulate dalla Procura Antidoping del Coni che non ha preso in considerazione il mio comportamento sempre corretto da me tenuto negli anni passati“, ha commentato Alex Schwazer.


Leggi dalla fonte originale: Gazzetta.it