Le 10 migliori città del mondo per vivere felici e guadagnare tanto

Miami, tra le migliori città del mondo dove vivere

Miami, tra le migliori città del mondo dove vivere

Vuoi vivere felice e guadagnare tanto? Ecco le 10 migliori città del mondo dove potrai farlo.

Sbarcare il lunario di questi tempi in Italia è proprio difficile. Sono molti gli italiani che decidono di dare una svolta alla propria vita trasferendosi all’estero. Sono nel 2014 sono stati quasi 100mila. In cerca di un lavoro, in cerca di potersi realizzare, in cerca di un futuro migliore. Il settimanale Panorama ha tracciato una mappa mondiale delle città che negli ultimi anni gli italiani stanno scegliendo per dare una svolta alla propria esistenza, con tutti i pro e i contro che le caratterizzano.

Ecco le migliori città del mondo….

1. Londra

Londra

Londra

Nonostante la Brexit, resta sempre una delle mete più ambite dagli italiani che vogliono cambiare aria. Ci sono in effetti forti agevolazioni per chi fonda un’impresa, e i collegamenti della City inglese sono fra i più capillari e migliori al mondo. Come si diceva, sono tanti gli italiani che vi hanno trovato una nuova casa. Gli aspetti negativi di Londra sono noti: l’alto costo della vita ed è difficile “spuntarla” perché la competitività è molto elevata e i ritmi di lavoro sono estremamente sostenuti. Londra non perdona.

2. Doha

Doha

Doha

È la capitale del Qatar, in velocissimo sviluppo. Un boom economico che sta facendo esplodere questa città, con turismo e investimenti edilizi sempre in crescita. Non c’è nessuna imposta sugli utili societari. La vita è bella perché si è sempre vicini al mare e perché è un luogo in cui la criminalità non esiste. Segnano punti a sfavore l’alto costo della vita, un welfare inesistente e anche qui un’elevata competitività sul lavoro.

3. Maputo

Maputo

Maputo

È la capitale del Mozambico, con un ambiente incontaminato, abitanti molto gentili e ospitali, e se avete la fortuna di lavorare per una multinazionale potete stare tranquilli che la vostra busta paga avrà molti zeri. Molti sono anche i contro: la sanità è di qualità bassa anche se privata (meglio non stare male dunque), la criminalità è molto diffusa e una piaga del paese è la corruzione.

4. Shangai

Shanghai

Shanghai

La città cinese è meta dei businessman. Infatti qui l’economia è ancora in crescita e fortemente attratta dal Made in Italy, e il paese è caratterizzato da un contesto multiculturale e da servizi all’altezza di quelli occidentali. La burocrazia è relativamente snella. I contro sono noti: insostenibile inquinamento, difficoltà linguistiche e il costo della vita in aumento.

5. Miami

Miami, tra le migliori città del mondo dove vivere

Miami

4s: sun, see, sand & sex. Questa è Miami, dove leggi e fisco favoriscono gli investimenti, dove più della metà dei residenti è nata all’estero e dove la qualità della vita è elevata ma il suo costo ancora abbordabile. I salari però sono bassi, mentre gli affitti nei quartieri più belli della città sono saliti del 40% dal 2009.

6. Lipsia

Lipsia

Lipsia

La città tedesca vede i suoi tassi di occupazione crescere continuamente. Il costo della vita è relativamente basso, e l’esistenza è resa piacevole dall’ambiente gradevole. È difficile muoversi, perché l’aeroporto è poco servito. I retaggi culturali sono ancora quelli del periodo socialista, duri a perdersi.

7. Bruxelles

Bruxelles

Bruxelles

È la capitale d’Europa, che accoglie una numerosa comunità di stranieri, vanta trasporti pubblici molti efficienti e gli alloggi sono poco cari, ma la criminalità è un fenomeno non trascurabile, il costo della vita continua a crescere e se vi piace mangiare bene rimarrete delusi: la ristorazione è lontana anni luce da quella italiana.

8. Varsavia

Varsavia

Varsavia

È la capitale della Polonia, presenta un’economia in forte sviluppo grazie alla continua accelerazione degli investimenti esteri, e il costo della vita è ancora molto basso. La lingua però è molto difficile, l’inquinamento è piuttosto elevato e il clima poco gradevole.

9. Melbourne

Melbourne

Melbourne

È la città più dinamica d’Australia, presenta una burocrazia molto veloce ed efficiente, un ambiente molto gradevole, una criminalità pressoché inesistente. E poi il lavoro, caratterizzato da orari brevi e per le donne sono molto flessibili. Però il visto di lavoro (che permette la permanenza nel paese) è difficile da ottenere. C’è una scarsa richiesta per lavori poco qualificati ed è piuttosto remota la posizione geografica sul globo terrestre.

10. Hong Kong

Hong Kong

Hong Kong

È il terzo hub finanziario della Terra, grazie a una burocrazia molto snella, un ambiente culturale molto dinamico, e di nota sono le meraviglie naturali a poca distanza dalla città. I contro sono il costo della vita molto alto, un ambiente di lavoro competitivo e un clima sfavorevole.