Maturità 2015, come festeggiare? Ecco i 5 viaggi più trasgressivi

Viaggi maturità 2015. Jupiter Spring Break, Isola di Pag – Croazia

Viaggi maturità 2015. Jupiter Spring Break, Isola di Pag – Croazia

Maturità 2015, come festeggiare? Ecco le 5 avventure più folli per godere di un’esperienza indimenticabile, come rivelato da Fanpage.

Tutti ci siamo passati: una notte insonne, un esame al cardiopalma ed è finita. La maturità è il momento più agognato dai liceali, che vedono chiudersi un periodo di studi lungo 5 anni e cominciare una nuova vita. Ma forse per molti la perdita di sonno è il batticuore non è legato per niente al timore della riuscita degli esami.

No, è il pensiero che tra la fine di un’era e l’inizio di un percorso nuovo c’è una pausa lunga un’estate intera. Che questa volta però può essere vissuta senza il pensiero di un ritorno sui banchi di scuola, contando i giorni che separano a settembre. No, le vacanze estive post-diploma sono il momento più liberatorio dei giovani, che danno sfogo a tutte le proprie passioni ed ardono dalla voglia di marcare questo passaggio così cruciale con un esperienze all’apice dell’insanità. E quali sono viaggi più folli che si possono fare dopo la maturità?

VIAGGI MATURITÀ 2015, ISOLE TRASGRESSIVE

Super Paradise Beach Bar, Mikonos

Super Paradise Beach Bar, Mikonos

 Il pezzo di carta in mano da molti è visto come un’ascia che ha spezzato un’immaginaria catena che li relegasse nel confine domestico. Molti infatti aspettano questo sacro momento per concedersi la prima vacanza da soli, lontani da mamma e papà. Da soli per modo di dire, perché si vuole vivere comunque quest’esperienza con gli amici di una stagione durata un quinquennio. Ecco perché molti ragazzi per la prima volta decidono di regalarsi la prima vacanza all’estero. Ma, essendo la prima avventura del genere, il tentativo è di rendere il ricordo più memorabile possibile.

Con la scelta di luoghi famosi per essere in estate dei party a cielo aperto dove regna la trasgressione. Ibiza è sicuramente il nome che salta in mente per primo. L’isola delle Baleari è negli annali della leggenda per le sue discoteche dove ogni sera si celebrano serate apocalittiche: sembra infatti che qui si radunino tutte le persone intenzionate a passare il loro ultimo giorno sulla terra, tanta è l’esplosione di vita che si registra, come se non ci fosse un domani. Per molti la calamita naturale è il misto di musica house e belle ragazze cubo che si esibiscono attizzando gli animi.

Ma se è carne e caos che si cerca, non c’è bisogno di rinchiudersi nell’angusta prigione di una pista da ballo: l’estate si vive all’aria aperta, e la parola d’ordine è beach party. Mykonos, l’isola greca delle Cicladi, è famosa per la Paradise Beach, e il nome la dice lunga: tra pettorali in evidenza e topless abbaglianti sembra quasi di essere approdati in un paradiso dell’anatomia umana. Le due isole della lussuria per antonomasia non sono comunque le uniche a regalare questo genere di emozioni. Sul fronte spagnolo Maiorca è conosciuta per le discoteche e la vita notturna di Palma, mentre Tenerife è l’isola delle Canarie con la movida più attiva.

La Grecia invece può vantare una costellazione di luoghi hot da un arcipelago all’altro: tra le preferite dagli italiani troviamo Ios, Corfù e Rodi. Solo Spagna e Grecia? Tutt’altro. Le tendenze degli ultimi dieci anni spingono i giovani verso le isole della Croazia. La prima scelta è Hvar, dove i club sulla spiaggia costituiscono soprattutto il pre-serata prima che la notte estiva diventi più caliente. L’isola di Pag si è invece fatta conoscere per aver concentrato tutto il flusso giovanile sulla celebre Zrce Beach. Volando più a sud, ecco che troviamo un piccolo arcipelago che molti liceali già hanno avuto modo di conoscere durante una vacanza studio: è Malta, che nella zona di Paceville trasuda del calore di donne e uomini da ogni angolo del continente.

VIAGGI MATURITÀ 2015, FESTIVAL D’EUROPA

Tomorrowland di Boom, in Belgio

Tomorrowland di Boom, in Belgio

C’è chi non aspetta altro che i diciotto anni per sentirsi autorizzato ad intraprendere un viaggio all’inseguimento dei suoi idoli musicali. Certo però che se si macinano migliaia di chilometri solo per inseguire un gruppo non ne vale molto la pena, a meno che non si aspiri ad essere una loro groupie. Meglio rincorrere un festival, o magari più di uno. Quello che conta, infatti, non è solo la musica, ma l’atmosfera vibrante di una carica energetica che solo gli adolescenti che hanno appena passato una notte in tenda possono trasmettere. La schiena che ha dormito tutta la notte su un terreno brullo infatti non temerà ecrto ore di pogo, crowd surfing e balli sfrenati.

In Europa i festival musicali estivi non si contano, e spaziano tra tutti i generi. Il più importante è il Sziget festival di Budapest, che si tiene ad agosto: orientato prevalentemente sul rock, ma in realtà l’evento è di vasta portata e accoglie artisti di ogni genere. A chi non piacciono le contaminazioni andrà bene il Rock en Seine di Parigi, più monotematico. L’Optimus Alive! di Lisbona è ormai un evento che ha consolidato la sua popolarità da diversi anni. Chi ama la musica dance in tutte le sue declinazioni può recarsi al Dance Valley di Amsterdam, e non resterà deluso. Altro appuntamento fisso della musica elettronica è il Tomorrowland di Boom, in Belgio.

Tra i più grandi e famosi il Glastonsbury Festival nel Regno Unito si contraddistingue per il suo eclettismo: non si tratta solo di musica, ma c’è spazio anche per teatro, danza, arte e comicità. Un evento a tutto tondo che va avanti ormai dai tempi della cultura hippie negli anni ’70. Una cittadina da tenere sott’occhio è Tisno, nell’isola di Morter in Croazia: qui tra luglio e agosto si tengono una serie di festival dove suonano i migliori artisti della scena elettronica, house, techno, reggae e soul. E per finire una lista che è lungi dall’essere conclusa, un importantissimo evento multiculturale è il Lent Festival di Maribor, in Slovenia: qui si va dalle rassegne jazz alle rappresentazioni teatrali, e c’è spazio per ogni tipo di arte.

VIAGGI MATURITÀ 2015, CROCIERE PER GIOVANI

Crociere per giovani

Crociere per giovani

Fin qui abbiamo elencato musica, discoteche, isole delle perdizione e mare: come fare per avere tutto? Basta imbarcarsi su una crociera che faccia il giro di tutti i luoghi più cool del Mediterraneo. Fino a un po’ di tempo fa le vacanze in crociera erano solo appannaggio di coppie o anziani che volessero visitare più posti senza il fastidio di dover organizzare gli spostamenti. Oggi la tendenza giovanile è quella di imbarcarsi su navi che sono delle vere e proprie discoteche a cielo aperto. Come la nave dei giovani organizzata da MSC, molte crociere sbarcano nei porti più animati del nostro mare, con tappe già menzionate come Ibiza e Mykonos. Riempendo i giorni di viaggio con pool party, animazione, disco night e insomma tutto quello che ci si aspetterebbe da una vacanza per giovani.

VIAGGI MATURITÀ 2015, ITALIA COAST TO COAST

Torre Sant'Andrea, Lecce

Torre Sant’Andrea, Lecce

C’è chi decide di restare in Italia. Magari per affezione o magari perché non può permettersi un volo aereo. Non importa, perché il nostro paese offre una miriade di località dove i neo-diplomati passerebbero volentieri le vacanze al mare. Soprattutto perché per allargare i propri orizzonti ed entrare in contatto con nuove culture non c’è posto migliore per le nostre destinazioni vacanziere più famose. Dal nord Europa arriva infatti un flusso migratorio di ragazzi e ragazze in cerca di follie giovanili, esattamente come gli italiani che vanno all’estero. Germania, Austria, Olanda, Svezia, Repubblica Ceca e chi più ne ha più ne metta: tutti i paesi del nostro continente sono rappresentati dalla marea di giovani che arriva da noi. Tra le destinazioni più in voga ci sono quelle del nord Italia. Jesolo è la meta più internazionale, ma soprattutto una delle spiagge più attrezzate del Veneto, non per niente più volte Bandiera Blu.

Le discoteche di Jesolo sono una sorta di girone infernale per chi non ama la folla, un paradiso invece per quelli a cui piace stare in stretto contatto con membri del sesso opposto. La vicina Lignano non è da meno, e il suo centro non conosce riposo la notte. Più tranquille, ma altrettanto ben frequentate, le vicine località di Caorle e Bibione. Spostandoci più a ovest non si può non menzionare la zona del lago di Garda, molto amata dalle famiglie. Il che comporta un gran numero di adolescenti al seguito, desiderosi di conoscere il tanto invidiato stile di vita easy dei giovani italiani. Ogni regione italiana vanta almeno una località turistica molto apprezzata dal popolo della notte. In Toscana c’è forte dei Marmi, in Emilia Romagna impera naturalmente la vita notturna di Rimini.

A volte è persino difficile individuare un luogo piuttosto che un altro, poiché un’intera area geografica viene incontro a tutte le esigenze di divertimento. Basti pensare a tutte le località di mare in Puglia comprese tra Gargano e Salento. O anche a grandi città come Napoli che mantengono vivo l’interesse dei suoi abitanti con numerosi party in discoteche all’aperto. L’ideale sarebbe davvero inforcare una moto, o fare il pieno di benzina all’automobile avuta in regalo per il diploma, per percorrere tutto lo stivale a caccia delle serate più in. Ci si renderebbe conto che le vacanze per giovani in Italia sono più facili da organizzare di un viaggio all’estero.

VIAGGI MATURITÀ 2015, EUROPA ON THE ROAD

Pazzie da interrail. Ma non fatelo.

Pazzie da interrail. Ma non fatelo.

Ma se parliamo di viaggio su quattro ruote, allora non ci sono altre opzioni. L’Europa è alle porte, e per i ragazzi con la testa a posto che hanno già in mente un percorso universitario e una carriera lavorativa, questa potrebbe essere l’ultima occasione per un’avventura folle. Zaino in spalla e tanta sete di viaggio: sono questi gli ingredienti di base di un Eurotrip. E un biglietto interrail, il modo più semplice e veloce di girare il Vecchio Continente a prezzi accessibili. Ancora meglio di un auto, infatti, il treno ci porta in giro per le capitali capitali europee più belle. Alla scoperta di monumenti famosi,siti storici, ma soprattutto di tanti modi e stili diversi di far festa. Perché che si abbia in mano un diploma, una laurea o un contratto di lavoro al viaggio non si rinuncia mai. E il party è sempre solo agli inizi.

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.