Flop, Turn River, Buy in. Nome in codice: Texas Hold’em Poker

Grazie a Max Pescatori, Luca Pagano e Dario Minieri il texas hold’em poker impone un linguaggio: flop, turn river, buy in, pot limit hold’em, WSOP, WPT, EPT.

di Federico Succi

{module Poker 336*280 adsense}

Ormai è definitivamente esploso anche in Italia, e sembra essere un fenomeno senza limiti di crescita.

Il Texas Hold’em, meglio noto come poker sportivo, grazie anche a giocatori come Max Pescatori, Luca Pagano e Dario Minieri è sbarcato, anche in Italia, consentendo di giocare, anche grazie a piattaforme quali Party Poker e Pokerstars – per citarne solo alcune tra le più importanti – o altri sistemi di online poker, dai più grandi ai più piccoli. Anche perché con la sua formula sportiva consente a tutti di poter prendere parte.

La Canalis ultimamente si lamentava del fatto che il suo compagno, George Clooney, la trascurasse per giocare a Poker con gli amici…. Basta pagare una somma di iscrizione detta buy in e tutti possono partecipare indistintamente. Si gioca con 52 carte francesi. A differenza di quanto previsto nel poker normale, si gioca dando due carte a testa in senso orario, c’è un giro di puntate all’inizio, poi viene scoperto il flop (le prime tre community card) con successivo giro di puntate, e poi c’è il turn e river ognuno con un giro di puntate.

Inoltre il texas hold’em propone delle varianti del gioco, proprio per soddisfare tutti gli appassionati. Esiste il Texas no limit, ossia non c’è limite alle puntate se non quello dettato dalle fiches che si possiedono. È la variante di gioco che attira più persone. Un’altra delle varianti è il Texas Hold’Em giocato con il limite al piatto, meglio noto come Pot Limit. Le puntate non possono superare l’ammontare di fiches nel piatto presenti al momento della propria giocata. Poi c’è il Texas limite fisso (Fixed limit), ossia le puntate hanno un limite prestabilito qualunque sia l’ammontare del piatto. È una variante di gioco che richiede sicuramente una minore abilità dato l’ammontare ridotto del piatto e dato che c’è una quasi totale assenza di bluff.

Grazie a Max Pescatori, Luca Pagano e Dario Minieri il texas hold'em poker impone un linguaggio: flop, turn river, buy in, pot limit hold'em, WSOP, WPT, EPTCiò non vuol dire che non richieda comunque una certa dose di abilità matematiche, da abbinare alla buona sorte. Infine abbiamo il Texas misto (Mixed), ossia si alternano contemporaneamente le varie tipologie di Poker sportivo sopra enunciate.

Le manifestazioni più importanti a livello mondiale per quanto riguarda questo sport sono sicuramente le WSOP (world series of poker) che si svolgono a Las Vegas per una durata di venti giorni circa, al termine della quale c’è il main event, ossia l’evento principale. Poi abbiamo le WPT (world poker tour), un torneo articolato in più tappe che si svolge nei maggiori casinò mondiali, a cui si può partecipare pagando un buy in di 25000 dollari.

Il vincitore della tappa è ammesso di diritto a quella dopo. Ed infine abbiamo l’EPT (european poker tour), che ha una struttura simile al WPT, ma si svolge solo nei casinò europei. Data la tardiva esplosione del Poker sportivo in Europa, l’EPT non ha ancora lo stesso appeal delle WSOP.

Dovete sapere che il Texas hold’em è un gioco che si basa su accurati calcoli matematici e concetti logistici che sono stati oggetto di studi accurati, fatti da alcuni tra i più grandi giocatori del circuito mondiale. Questi studi sono stati riportati su numerosi libri. Non vi resta che studiarli bene. Ora che sapete quasi tutto siete pronti. Buon divertimento a tutti!!!

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.