LAZIO-NAPOLI/ Posto Champions e futuro dei due tecnici in gioco all’Olimpico

Sarà una vera e propria sfida Champions quella che attende Napoli e Lazio questa sera all’Olimpico di Roma. Con Juventus e Milan ormai in fuga, c’è un solo posto per l’Europa che conta e le pretendenti sono molte. Con la presenza sempre stabile dell’Udinese e l’avvicinamento della Roma in queste ultime giornate, la sfida tra Napoli e Lazio sarà ancora più importante e decisiva.

di Maria Ciavotta

MAZZARRI_VS_REJA_passato-vs-presenteEntrambe le squadre tenteranno il risultato pieno, dato che un pareggio sarebbe praticamente inutile. La Lazio  ha una posizione leggermente  migliore in classifica, con tre punti in più di Napoli e Udinese: una vittoria porterebbe i biancocelesti a ben sei punti dai partenopei. La squadra di Mazzarri, invece, potrebbe raggiungere i biancocelesti, magari insieme all’Udinese (in caso di vittoria dei friulani sul Parma). A quel punto la sfida per il terzo posto in Champions si farebbe davvero entusiasmante.

Per i biancocelesti, tuttavia, le prossime giornate non sono affatto di facile portata: una sconfitta, infatti, potrebbe compromette l’intero campionato, dato che la squadra di Reja la settimana prossima dovrà affrontare allo Juventus Stadium l’undici di Conte, dopodiché, nelle successive giornate, dovrà incontrare anche Inter e Udinese; i  partenopei, invece, dopo la sfida dell’Olimpico avranno un calendario leggermente più agevole, con solo due big da incontrare (Inter e Roma).

IN GIOCO ANCHE IL FUTURO DI REJA E MAZZARRI – Una partita, quindi, fondamentale sotto molti punti di vista. Ma non solo per le due squadre. Oltre ai punti e al posto Champions, infatti, in palio c’è anche il futuro dei due tecnici. Reja,che ha finalmente trovato l’appoggio del pubblico laziale, ha perso la fiducia di Patron Lotito e solo il posto Champions può dar speranza al goriziano di essere riconfermato sulla panchina dei biancocelesti. Tra i possibili candidati per la panchina delle Aquile c’è, appunto, anche Walter Mazzarri, sebbene la cosa sembri non essere molto probabile visto che lo stesso livornese ha negato questa possibilità dicendo che intende rispettare il suo contratto con il Napoli. De Laurentiis, intanto, pare aver trovato in Vincenzo Montella l’allenatore del futuro per il suo Napoli. Ma non stupirebbe se lo stesso ex attaccante della Roma possa prendere, alla fine, il posto di Reja, date che a sua volta era stato associato più volte in precedenza alla panchina della Lazio.

La situazione è ,quindi, piuttosto intricata; è difficile prevedere cosa succederà. Una cosa, però, è certa: a fine campionato comincerà la giostra degli allenatori e vedremo quali saranno i nuovi riposizionamenti.

Come si è capito, dunque, stasera in gioco ci sarà moltissimo e un passo falso potrebbe essere fatale per entrambe le formazioni e per tutto ciò che è stato fatto di buono da tecnici e giocatori. Per tifosi di Lazio e Napoli guardare la partita con il fiato sospeso è d’obbligo.

LEGGI ANCHE

CALCIOSCOMMESSE/ “Ho fatto autogoal per 300 mila euro”. Campionato di serie A falsato: la ricostruzione dell’inchiesta

GIORGIO CHINAGLIA/ La (vera) storia di Long John, il campione “latitante”

JUVENTUS-MILAN/ La sfida continua. Tra polemiche, critiche e tanta voglia di vincere.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.