Arriva Fifa 14: colpi più precisi (e difficili) e centrocampo più attivo. Vince il talento.

Ci siamo quasi: sta per arrivare il nuovissimo Fifa 14, il game calcistico più giocato e appassionante fino ad oggi. Ecco caratteristiche, grafica e data di uscita.

 

fifa14pureshotDal calcio chiacchierato a quello giocato il passo è lungo ma i videogame stanno cercando di colmare quel vuoto portando sempre più simulazione a portata di poltrona. Fifa 14, ennesimo appuntamento calcistico in uscita nell’autunno prossimo, non fa certo eccezione.

Anche se le novità non sono sconvolgenti (cavallo che vince non si cambia), come ogni anno la prima impressione che si ha è come non essersi accorti dei macroscopici errori dei predecessori.

Man mano che evolvono infatti le simulazioni calcistiche implementano motore grafico, dinamica di gioco, fisica e intelligenza artificiale e gli sviluppatori stessi si dilettano a far notare quanto il precedente fosse carente rispetto al loro neonato.

IL «PURE SHOT» – Ma passiamo ai fatti. Il primo, lampante, miglioramento che troviamo in questo nuovo capitolo si chiama «Pure Shot»: il giocatore non tira più a gamba tesa come fosse un Lego e colpendo sempre la palla al centro ma può calibrare il passo e l’angolo di approccio, così da arrivarci da più direzioni. Una funzione che torna utile sia quando si ha tempo di studiare al meglio la posizione di tiro che nei casi di colpi al volo.

PALLE AL BALZO – A questo va aggiunta la fisica sempre più realistica del pallone che consente ora di calciare con forza dalla distanza, con precisione dal basso verso l’alto, con l’effetto o di cannare in pieno. Che sia tortello, cucchiaio o palombella, non resta che scegliere l’azione e l’omino eseguirà fedelmente oppure sbaglierà alla grande offrendo spettacoli degni della realtà con tiri mosci e del tutto fuori obiettivo. Dipende da noi, insomma.

NIENTE PIÙ VITA DA MEDIANO – Passiamo al centrocampo con una constatazione: ne avevamo già avuto un assaggio nel passato ma la tristissima «vita da mediano» si fa finalmente più interessante. L’effetto ping-pong, attacco-difesa, viene sempre più assottigliato grazie alla funzione denominata «Proteggi palla» che permette veri e propri scontri fisici tra i giocatori. Chiaro, non è «Street Fighter» ma le braccia lavorano insieme ai fianchi per prendere tempo. I centrocampisti assumono così un ruolo più rilevante permettendoci di perdere tempo per gestire le energie dei compagni di squadra e farli rientrare in posizione.

fifa14messiGIOCO DI SQUADRA – I chip lavorano sodo e con loro l’intelligenza artificiale migliorata che offre una squadra più completa, pronta a fare marcature più strette e migliori recuperi. I difensori intervengono in aiuto per riconquistare palla, gli attaccanti sono sempre più astuti e si creano spazio correndo lungo la linea della difesa per poi rientrare e smarcare la difesa. Per chi ama uno stile spettacolare e sul filo del rasoio, ora i tagli e le sterzate alla Garrincha sono sempre più facili grazie ai rapidi cambi di direzione durante il dribbling in velocità. I difensori possono essere aggirati come birilli dosando con certosina attenzione la velocità e l’inerzia accumulata nella corsa per poi batterli nell’uno contro uno e tentare l’offensiva.

GLI SKILL GAMES – Forte degli oltre oltre due miliardi di match online giocati finora a livello globale (con una media di 65 milioni a settimana), nella nuova ricetta di Electronic Arts il multiplayer si fa sempre più massiccio anche grazie agli «Skill Games», ovvero la modalità di allenamento competitiva che consente ai giocatori di guadagnare abilità sfidando gli amici attraverso dei mini-giochi.

Amici che poi si possono incontrare nell’EA SPORTS Football Club, una sorta di social network per connettersi con gli altri, condividere ma soprattutto competere. Ultimo accenno merita il «Global Scouting Network» che simula lo scouting professionale permettendo di sviluppare e affinare la propria rete di osservatori e scegliere i giocatori migliori per la propria squadra. A proposito, in questo nuovo capitolo ne troviamo più di 15mila.

fifa14-active-fansESCE IN AUTUNNO – In attesa di provarlo su PC, Xbox 360 e PlayStation 3 ci si chiede se e come il titolo verrà trasposto sulle console di nuova generazione. La capacità di calcolo aumentata e i processori grafici più potenti potranno infatti dare ulteriore spinta al lato simulativo. E la poltrona del salotto sarà sempre di più una panchina.


LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE – Alessio Lana su Corriere.it

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.