A TUTTO CAMPIONATO/ Anticipo di sabato: il giorno della verità

di Federico Succi

Dopo il turno infrasettimanale, che ha regalato ennesime sorprese in campionato e che ci ha fatto ritrovare una classifica ancora più compatta con ben 6 squadre in 2 punti, ricomincia con il botto. Le tre grandi, infatti, sono impegnate nei vari anticipi di lusso del sabato: il Milan alla quarta vittoria consecutiva tra campionato e Champions e assestatosi a due soli punti dalla vetta cerca nuovi punti scudetto all’Olimpico contro l’Ispanico Luis Enrique.

I rossoneri, che hanno il miglior attacco del campionato e che anche nel turno infrasettimanale ha vinto con una triplettaimmagine_1 di un centrocampista (Nocerino, addirittura in tutta la sua carriera aveva segnato solo 8 gol) devono vincere a tutti i costi vista la loro partenza lenta, ma dal canto loro i giallorossi non possono permettersi ulteriori stop per non rischiare di far perdere forza ad un progetto che sembra ben decollato.

Inoltre i rossoneri sono l’unica squadra del campionato che all’Olimpico contro la Roma ha un bilancio positivo. Il Napoli, che nel turno infrasettimanale ha battuto l’ex capolista Udinese a conferma del fatto che ha bisogno di affrontare una grande x dare il meglio, dovrà approdare sul difficile campo del Catania. I siciliani, fino ad ora, in casa hanno bloccato sia l’Inter che la Juventus e quindi, nonostante sulla carta sia la partita più facile tra quelle delle “grandi”, è meglio non sottovalutare assolutamente l’avversario. Inoltre il Catania in casa non ha mai perso, quindi massimo rispetto.

Il clou della giornata sarà sabato sera, la partita delle partite, Inter – Juventus. Il match è scosso da rivalità che vanno ben oltre lo spirito sportivo, che sono finite addirittura in tribunale e dopo anni ancora si ritorna a parlare delle stesse cose. Conte in sala stampa ha cercato di sminuire la tensione dicendo che la partita vale come tutte le altre ecc…ecc… per poco non gli si è allungato il naso. La Vecchia Signora è l’unica squadra imbattuta del campionato e può guardare tutti dall’alto in basso ma deve stare molto attenta sia per la difficoltà dello scontro e sia perché qualora dovesse perdere, dietro sono tutti pronti ad approfittarsene.

L’Inter, invece, ha la ghiotta occasione di accorciare ulteriormente la classifica senza dimenticare che una vittoria ottenuta in uno scontro così importante può lasciare strascichi positivi che possono ripercuotersi sull’andamento di tutta la stagione. La domenica calcistica sarà molto più tranquilla. Si affronteranno Genoa – Fiorentina. Il grifone dopo aver battuto la Roma cercherà di sfruttare questo doppio turno casalingo per strappare i 3 punti anche alla Fiorentina. Viola che sono in palese difficoltà sia per il pessimo cammino ottenuto sin qui in trasferta e sia per le continue tensioni Allenatore- Tifoseria, con Sinisa che, a mio avviso, le ingigantisce andando in sala stampa a parlarne. Ma come ci ha insegnato Reja basta poco per invertire la tendenza e far si che ci sia la pace. La Lazio sarà impegnata sul difficilissimo campo del Cagliari. I ragazzi di Reja, nel turno infrasettimanale hanno sprecato banalmente l’occasione di andare primi in classifica a conferma del bel campionato che stanno facendo e a conferma del fatto che le critiche verso l’allenatore erano del tutte ingiusto, anche se è pur vero che non è stato sfruttato a dovere il favorevole turno. Ora uscire indenni dal campo dei sardi sta diventando davvero difficile per qualsiasi squadra senza considerare che tra le loro mura gli isolani sono ancora imbattuti.

Il Bologna, alla seconda vittoria consecutiva esterna cerca di ottenere i primi punti in casa contro l’Atalanta dei miracoli. I Bergamaschi ormai non smettono di sorprendere fermando l’Inter e anzi sfiorando addirittura la vittoria se non fosse stato per il rigore calciato maldestramente da Denis. Il Siena dell’ottimo Sannino aspetta la visita del Chievo. I toscani hanno costruito un bunker che sembra inespugnabile tra le proprie mura, fino ad ora solo la Juve è stata in grado di uscirne indenne. Ma il Chievo quando sente odore di impresa non è squadra che si tira di certo indietro. L’Udinese, che ha appena perso la sua imbattibilità ospita il Palermo. I siciliani non sono certo rinomati per la loro capacità di essere corsari ma nel campionato delle sorprese ci si può aspettare di tutto. I friulani ritrovano il loro capitano nonché leader indiscusso Di Natale per continuare la striscia di vittorie casalinghe. Parma – Cesena e Lecce –Novara sono scontri salvezza dai riscontri importanti. La panchina del Cesena inizia a farsi molto bollente e le magie di Giovinco possono far si che Giampaolo resti seriamente scottato, mentre Lecce – Novara sembra essere lo scontro tra due squadre che si giocheranno la permanenza nella massima categoria. Chi vince resta attaccato al gruppone, chi perde inizia a vacillare pericolosamente.


LEGGI ANCHE

A TUTTO CAMPIONATO/ Il più pazzo del mondo…

MONDIALI DI RUGBY/ All Blacks campioni.

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.