La serie A dei grandi bomber: la miglior difesa è l’attacco

serie a grandi bomber

Se fino a qualche anno fa il campionato italiano rappresentava la passerella dei migliori difensori al mondo, ora la tendenza sembra cambiata. La serie A si sta riempiendo sempre più di grandi bomber e nonostante la partenza di Cavani e Ibra negli ultimi 2 anni il campionato nostrano può contare su una vasta scelta di bomber da mettere in crisi anche i migliori fantacalciofili.

 

Higuain è solo l’ultimo arrivato in ordine di tempo. Prima di lui ne sono arrivati tanti altri a completare una collezione degna di un album di figurine. El Pepita è l’ultima gemma arrivata in questa calda estate italiana, l’argentino ha anche l’arduo compito di sostituire uno dei più grandi attaccanti che si sia mai visto in italia, Edinson Cavani. Anche lui, come l’anno prima Ibrahimovic, è finito inesorabilmente nel vortice di denaro che gira attorno al Psg. Ma queste due partenze sono state entrambe rimpiazzate alla grande.

Il Milan dopo aver venduto lo svedese nella scorsa stagione nel mega affare che coinvolgeva anche Thiago Silva, a Gennaio ha comprato Balotelli che sicuramente non lo ha fatto rimpiangere segnando 12 gol in 13 partite. Mario è destinato a segnare il calcio italiano e non solo, per tanti anni a venire considerando la sua giovane età. Il Napoli invece dal canto suo ha sostituito Cavani, venduto a peso d’oro, con un’attaccante di assoluto valore internazionale, Gonzalo Higuain. Il curriculum parla per lui, ha militato 5 anni nel Real Madrid dove ha segnato 121 gol in 264 partite. Considerando che è del 1987 la sua carriera non potrà far altro che migliorare e inoltre ha già una notevole esperienza internazionale maturata con le merengues. Ma non è l’unico attaccante arrivato in questa finestra di mercato.

 

Per uno che parte c’è uno che arriva. A Firenze è partito Jovetic, direzione Manchester senza lasciare rimpianti visto che è arrivato il tedesco Mario Gomez. I teutonici si sa sono sinonimo di garanzia, vedasi Klose, e inoltre il panzer tedesco ha militato nel Bayern Monaco dove era riuscito a ritagliarsi il suo spazio segnando 113 gol in 174 partite. Una media mostruosa. Ovviamente in questa lista non poteva mancare la Juve campione d’Italia con il suo acquisto boom. L’apache Tevez è infatti considerato uno degli attaccanti più forti in circolazione ed è stato preso dai bianconeri per fare il salto di qualità definitivo anche in Europa. Il prezzo d’acquisto è stato abbordabile anche se l’argentino non è più di primo pelo. Ma non bisogna dimenticare anche l’altro acquisto dei campioni d’Italia passato un po’ in secondo piano ma assolutamente di primissimo ordine. Fernando Llorente, attaccante spagnolo campione del Mondo e d’Europa acquistato a parametro zero potrebbe rivelarsi il vero affare della stagione ed inoltre con Tevez forma una coppia d’attacco degna del massimo rispetto.

Sicuramente gli altri club non stanno a guardare e se un tempo eravamo abituati a fare le corse sui migliori difensori oggi il trend sembra totalmente capovolto. Merito anche della Nazionale prandelliana che sta cercando di inculcare la filosofia del gioco, sempre e comunque e soprattutto contro chiunque. Tendenza che sembra ora ricalcarsi anche sui campi italiani dove quest’anno vedremo degli attaccanti veramente forti. Il Milan, ad esempio potrà contare sulla coppia giovanissima ma fortissima, Balotelli- El Sharaawy, la Fiorentina risponde con Gomez e Pepito Rossi, con quest’ultimo che sembra pienamente recuperato dall’infortunio, senza dimenticare il gioellino Liajic. Della Juve abbiamo già detto con Tevez- Llorente, il Napoli può contare su Higuain -Insigne- Callejon, con Hamsik a guardargli le spalle.

E non bisogna dimenticare quelli che ci sono già. I vari Di Natale, Totti, Klose, Milito se recupera, ma Belfodil e Icardi sembrano pronti, Gilardino e Borriello sembrano pronti a fare sgambetti a chiunque gli si pari contro. Il tutto senza dimenticare i giovani Immobile e Marilungo, per finire a Muriel e Nico Lopez. Insomma quest’anno si giocherà per dare spettacolo di gol, il tutto per la gioia di spettatori e appassionati di fantacalcio.