Calciomercato Juve, clamoroso a Torino: Vidal al Manchester, è (quasi) fatta

vidal-manchester-united mini

Ed ecco perché Antonio Conte se n’è andato in tutta fretta: il vate pugliese aveva capito tutto con largo anticipo. Vidal a Manchester è cosa praticamente fatta: ecco tutti i dettagli.

 

Siamo alla stretta finale, tanto è vero che ci sono i famosi tre indizi che fanno una prova.

Primo indizio: l’agente di Arturo Vidal, Fernando Felicevich, è volato in Inghilterra e, dopo aver assistito alla sfida di Community Shield tra Citizens e Gunners (match vinto dall’Arsenal per 3 a 1)  ha aperto il tavolo della trattativa con i Red Devils per il trasferimento di Vidal in Premier League, alla corte di Louis Van Gaal.

L’accordo andrebbe in porto con 45 milioni di sterline (circa 60 milioni di euro) alla Juve, 200 mila sterline a settimana al giocatore (circa 12 milioni di euro annui, bonus compresi) e un numero di maglia importantissimo per i tifosi dello United, il 7.

Secondo indizio: Arturo Vidal è stato beccato a firmare una maglietta dello United e la foto che immortalava questo momento ha fatto il giro della rete. Solo un caso?

Terzo indizio: Vidal avrebbe messo in vendita la casa di Moncalieri, paese della provincia di Torino, dove ha abitato negli anni in bianconero. È stato dato mandato agli agenti immobiliari di trovare potenziali acquirenti.

E proprio per dimostrare che non è uno scherzo vi sveliamo anche il 4° che abbiamo scovato sulla partenza di Vidal dalla Juventus.

Quarto indizio: Secondo i bene informati tabloid inglesi, la vendita di Fellaini e del Chicharito Hernandez servirebbero a Van Gaal proprio per mettere insieme il tesoretto da investire nell’acquisto del “tuttocampista” bianconero. E qualcuno sussurra persino che l’arrivo di Evra in bianconero fosse proprio l’antipasto per un altro clamoroso scambio tra i Red Devils e la Juve: proprio quello che riguarda Arturo Vidal.

Ora la palla passa all’agente Felicevich, che dovrà portare da Marotta una proposta ufficiale e convincere i bianconeri a lasciare andare King Arturo. Non sarà semplice ma potrà disporre di argomenti molto convincenti.