VOLLEY/ Club Italia: un grande progetto che valorizza i giovani talenti

Il Club Italia A. M. Roma è un grande progetto utile a valorizzare le giovani promesse del volley nazionale. Un campus di formazione per i migliori talenti italiani. Il club, organizzato e gestito dalla Federazione Italiana Pallavolo (Fipav), nasce dall’esigenza di assicurare alla nazionale giocatori di alto livello, la cui esperienza in categorie professionistiche abbia inizio ad un’età molto giovane.

fipavSu proposta del tecnico Julio Velasco, la Federazione progettò una squadra nella quale ragazze sotto i vent’anni, potessero allenarsi e competere con realtà nazionali e internazionali. L’idea nacque dal brutto risultato della nazionale italiana all’europeo del 1997, e nel 2003 la squadra fu iscritta al campionato nazionale di B2. Ora il club milita in A2 avente come luogo per gli allenamenti l’impianto sportivo di Vigna Valle, sede dell’Aeronautica Militare. Stessa sede per il Club Itali A. M. Roma maschile.

La squadra dei cadetti, allenata da Luigi Schiavon, ha nelle sue fila ben cinque giocatori classe ’92: Matteo Sperando, Alessandro Preti, Matteo Pedron, Giuseppe Della Corte e Daniele Mazzone. Sette giocatori classe ’91: Riccardo Pinelli, Nicola Pesaresi, Damiano Valsecchi, Pasquale Gabriele, Michele Federizzi, Luca Vettori e Filippo Lanza. A riempire la lista Claudio Paris, classe ’87 e Daniele Postiglione, classe ’80. Guida della squadra Michele De Giorgi, noto palleggiatore classe ’68 che, attraverso la sua esperienza, trasmette e insegna ai giovani la passione e le tecniche della pallavolo, fungendo come secondo allenatore. Il suo, infatti, è piuttosto un ruolo rappresentativo e d’insegnamento visti anche i pochi minuti giocati nel campionato.

La fucina dei giovani milita in A2, campionato difficile e di alto livello in cui s’incontrano realtà pallavolisti che di un certo calibro o tradizione, come ad esempio la Pallavolo Padova o la squadra di Santacroce sull’Arno. Nelle partite disputate il Club Italia è riuscito a strappare soli due punti al Volley Segrate perdendo le prime quattro gare sempre per tre set a zero. L’ultima, domenica, ha visto la Geotec Isernia imporsi tre set a uno contro i giovani di Schiavon che sono riusciti a strappare comunque un set, il terzo, alla squadra allennata da Cannestracci.

Finora si sono messi in evidenza soprattutto tre giovani: Pinelli, il palleggiatore del team, con ottimi ritmi di gioco e pochi errori nelle alzate. Lanza, schiacciatore con ottime qualità sia in attacco che in ricezione e Vettori,  l’opposto che ha già mostrato grandissime doti. Affiancato al Club Italia troviamo anche il Blu College, progetto sportivo che pone come obbiettivo la crescita dei ragazzi dal lato della competizione e la crescita della formazione scolastica. Quest’ultimo mai perso di vista dalla Federazione.

Un’idea grandiosa, un’opportunità importante per i giovani atleti della pallavolo e un sogno per questi ultimi come quello di giocare con professionisti e campioni del Volley. Un progetto che l’Italia dovrebbe seguire in tutti gli sport, partendo dal calcio dove non si fa altro che discutere della mancanza di giovani.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.