Robin Williams morto, ecco il suo ultimo messaggio su Instagram: presagio della tragedia?

robin william morto mini

Robin Williams è stato trovato morto in casa sua. La causa del decesso, asfissia, lascia pensare al suicidio. Il grande attore statunitense protagonista – tra gli altri – de “L’attimo fuggente” (Capitano, mio capitano…) soffriva di depressione e nell’ultimo messaggio lasciato sul suo account Instagram ufficiale si poteva presagire qualcosa di tragico.

 

L’attore americano Robin Williams è stato trovato morto nella sua casa di Tiburon, in California, poche ore fa. Le agenzie statunitensi parlano di suicidio per asfissia. Il protagonista de “L’attimo fuggente”, il Capitano dei Sogni che stentano a realizzarsi, aveva 63 anni e combatteva da tempo con una forma di depressione che cercava di lenire con l’alcool.

Il suo alcolismo lo ha portato qualche settimana fa all’ennesimo ricovero in un centro di disintossicazione: le circostanze raccontavano di un successo terapico, del raggiungimento di uno stato di sobrietà permanente. E invece i suoi disturbi bipolari, o chissà cos’altro lo hanno spinto a questo gesto estremo.

Qualcosa, forse, si poteva presagire nell’ultimo messaggio che ha lasciato sul suo account Instagram ufficiale, dove faceva gli auguri di compleanno alla figlia 25enne Zelda Rae, postando una foto di lei bambina tra le braccia del papà. “Sarai sempre la mia bambina…”, le ha scritto Robin.

Che in tweet del 17 aprile 2014, in mezzo a due belle donne, aveva gli occhi spenti di chi cova dentro un malessere cui non trova soluzione.

Avevo notato che c’era qualcosa nell’aria perché durante le riprese dell’ultima scena, quella in cui i ragazzi salgono sui banchi per salutare il professore, uno dei camionisti della troupe, uno pieno di tatuaggi, persino sulle palpebre, si era messo a piangere come un vitello. “L’attimo fuggente” è un film che tocca dentro. Parla della passione, della creatività, di tutte quelle cose alle quali la gente aspira ma che raramente riesce a realizzare.”

Grazie di tutto Robin. R.I.P.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.