Pino Daniele è morto, stroncato da un infarto: ecco l’ultimo messaggio lasciato su Twitter

pino daniele morto

La musica italiana perde un grande artista. Pino Daniele è morto, stroncato da un infarto la notte scorsa. Il primo a darne notizia sul web è stato Eros Ramazzotti, amico fraterno del cantante napoletano. Ecco l’ultimo messaggio lasciato su Twitter prima di spegnersi per sempre.

 

Bluesman, strumentista, cantante, artista a tutto tondo. Simbolo immenso della napoletanità in Italia e nel Mondo, avrebbe compiuto 60 anni il prossimo 19 marzo.

Secondo le prime ricostruzioni Pino Daniele avrebbe accusato un malore nella notte tra domenica e lunedì, mentre si trovava nella sua proprietà in Toscana.

Inutili i soccorsi, che hanno solo potuto constatare il decesso causato da un infarto fulminante.

Questi sono i fatti riferiti al Mattino dal figlio dell’artista, Alessandro.

Quando la notizia si è sparsa milioni di fans e centinaia di colleghi sono rimasti increduli e hanno invaso il web con un fiume di ricordi, parole dolci e commiati d’addio.

Uno dei più sinceri è stato quello scritto da Eros Ramazzotti, il primo a dare notizia sul web della morte di Pino Daniele, che ha scritto: “Anche Pino ci ha lasciato. Grande amico mio, ti voglio ricordare con il sorriso mentre io, scrivendo, sto piangendo. Ti vorrò sempre bene perché eri un puro ed una persona vera oltre che un grandissimo artista. Grazie per tutto quello che mi hai dato fratellone, sarai sempre accanto al mio cuore. Ciao Pinuzzo…”.

Pino Daniele ha vissuto il mese di dicembre in tour, con il live “Nero a metà”, accompagnato dalla storica band del 1980, in tutto il suo splendore originale.

Una carriera straordinaria, quella di Pino Daniele, omaggiata proprio il 30 dicembre 2014 da una monografia di Canzone su Raitre.

E il 1° gennaio, quando il tour era finito e la nostalgia di casa si era fatta troppo forte, Pino Daniele ha pubblicato il suo ultimo, commovente tweet

Commuove l’ultimo tweet, che rilancia un post di Facebook, sul profilo ufficiale di Pino Daniele.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.