Le radici occulte di un mito moderno

Ufo

Ufo

Che cosa sono gli Ufo? Strani oggetti volanti o allucinazioni? Visitatori da mondi extraterrestri o leggende metropolitane? E se tutto fosse ricollegabile alla filosofia esoterica?

Veri o falsi, gli “ufo” sono tra noi. Gli “oggetti volanti non identificati” sfrecciano per i cieli notturni e affollano le pagine di romanzi e gli schermi televisivi. Gli “ufo” sono presenze enigmatiche nel nostro immaginario. Sono presenti, ma nessuno li ha mai scrutati. Caduti gli antichi miti, gli “ufo” occupano i posti lasciati vuoti da nani ed elfi.

Sono reali? O illusioni? Nessuno ha una risposta certa. La stessa terminologia che li identifica allude all’enigma.

Gianluca Marletta e Enzo Pennetta sono certi che sono prodotti culturali, frutto della mitopoiesi moderna. Non esistono. Sono figure, archetipi, protagonisti della letteratura così come del cinema contemporaneo. Nessun allarmismo quindi, gli “ufo” per certi versi ridanno vita al mistero, di conseguenza al nostro intelletto represso dalla tecnica. Sono uno stimolo ulteriore per l’indagine intellettuale.

 “Extraterrestri: le radici occulte di un mito moderno” è il saggio scritto a quattro mani da Marletta e Pennetta. E’ il frutto del loro arduo studio delle radici culturali e filosofiche del “caso ufo”. E’ un testo che porta a scoprire i retroscena dell’esoterismo europeo, tra sette e maestri di dottrina che ebbero notevole impatto sulla cultura moderna. Pensiamo a Aleister Crowley o Madame Blavatsky.

E’ un’analisi dettagliata delle dottrine teosofiche ed antroposofiche che sottengono il fenomeno “ufo”. Una ricerca semiotica che mostra quanto profondo sia stato l’influenza di tali sistemi di pensiero nel mondo letterario e cinematografico così come nell’immaginario collettivo.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.