“Il presidente della gente”, arriva il film di Kusturica sul Capo di Stato da 600 euro al mese

jose-mujica pepe

Jose Mujica detto Pepe è il Capo di Stato più attento alle esigenze della sua popolazione. Ha rinunciato a tutti i suoi privilegi, compresi auto blu e autista, e dona il 90% del suo stipendio da presidente alla popolazione bisognosa. Un esempio che finirà presto sul grande schermo grazie al famosissimo regista serbo.

 

Arriverà presto un film sul presidente dell’Uruguay Jose Mujica detto Pepe. E il regista che ne trasporrà la storia non è uno qualsiasi. Si tratta del famosissimo Emir Kusturica.

L’obiettivo è far conoscere a tutto il mondo la storia di quello che è conosciuto nel suo Paese come il presidente povero. Le gesta di Ex Tupamaru Mujica diventeranno in questo modo un modello anche per chi ora non le conosce affatto.

Pepe Mujica non è un presidente come tutti gli altri, presenta alcune caratteristiche uniche che lo rendono un personaggio meritevole di essere conosciuto attraverso un film da tutto il pianeta. Il regista Kusturica si è invaghito del suo personaggio dopo aver ascoltato su Youtube un discorso, chiaro e pacato, sullo sviluppo sostenibile.

Mujica infatti è stato un ex Tupamaru. E’ da sempre un uomo del popolo e di sinistra Una volta eletto   presidente non ha cambiato i suoi stili di vita rimanendo semplice, schivo, e povero. Alle auto blu (cosa a cui avrebbe avuto diritto come Capo di Stato) ha preferito un modesto Maggiolino. Non ha l’autista. Come tutti i 78enni  del mondo si occupa personalmente delle sue commissioni, senza bisogno di stuole di servitori al suo fianco.

Il film-documentario su Mujica che verrà realizzato da Kusturica sarà una sorta di biografia video dove si racconta la personalità del presidente sudamericano. Il politico che è forse il più amato del momento.

La pellicola si chiamerà “Il presidente della gente” e avrà un budget iniziale di 3 milioni di dollari, coperti da finanziatori privati, brasiliani, argentini e ovviamente dell’Uruguay. Nessun sostegno pubblico, dunque, proprio come richiesto espressamente dal Presidente, sempre attento allo spreco di denaro e alle sue azioni che non devono andare contro il popolo.

La notizia è stata diffusa del settimanale uruguayano Búsqueda che l’ha ricevuta da alcuni alti funzionari del ministero dei lavori pubblici.

Negli anni Settanta il presidente era un militante politico Tupamaru e fu imprigionato dal regime militare dal 1973 al 1985 perché considerato uomo di sinistra, e quindi da isolare e silenziare. Ogni mese Mujica dona il 90% del suo stipendio, circa 12 mila dollari, alla famiglie più povere dell’Uruguay.

Speriamo che il film arrivi presto anche in Italia e che possa servire da esempio alla nostra Casta che, di rinunciare ai propri privilegi non ne vuole proprio sapere. 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.