Grande Fratello 13, ascolti tv ottava puntata: trend ancora in calo. E Raiuno vince ancora

 grande-fratello-13-news-marcuzzi-luxuria

Ottava puntata, ottava sconfitta contro l’ammiraglia Rai. Gli ascolti tv del Grande Fratello 13, anche nella puntata di ieri 21 aprile 2014, continuano il trend negativo, anche se l’emorragia di audience iniziale sembra essersi arrestata, forse grazie anche all’avvento di Luxuria.

 

Che, in ogni caso, non è in grado di invertire la rotta di un fenomeno che appare più socio-culturale che televisivo. E cioè: il Grande Fratello non tira più come una volta. È inutile girarci intorno: Endemol, sei stata nominata. Certo, prima o poi arriveremo alla morte in diretta tv, perché per tirare su gli ascolti si fa questo ed altro, ma quando un prodotto televisivo scade non c’è nulla che possa farlo tornare d’appeal.

Diventa come lo yogurt acido: certo, c’è a chi piace così, ma è una nicchia in confronto agli amanti del Muller. Buona fortuna GF, a mai più!

GRANDE FRATELLO 13 – ASCOLTI TV OTTAVA PUNTATA (21 APRILE 2014)

Risultato: anche nell’ottava puntata del Grande Fratello 13 gli ascolti tv sono in leggero calo.

Si è passati infatti da uno share del 24,64% (oltre 5,4 milioni di spettatori) nella prima puntata a un 16,1% nell’ottava puntata (crollo dell’ 8,54% rispetto all’esordio), con appena 4.024.000 di spettatori sintonizzati su Canale 5 (oltre 1 milione in meno rispetto all’esordio).

Rispetto alla puntata precedente, la settima (14 aprile 2014), dove lo share arrivò a un 15,9% e l’audience a 4.355.000, si è guadagnato qualcosina in share ma si sono persi oltre 300mila telespettatori. Solo colpa della Pasquetta?

Probabilmente no, perché ancora una volta il GF13 ha perso la sfida con l’ammiraglia di Rai1, che con il film Tv “Purché finisca bene – Una villa per due” (protagonisti Neri Marcorè e Giampaolo Morelli) si è portata a casa il 19,1% di share e 4.760.000 telespettatori.

Ecco tutti i dati Auditel sugli ascolti tv di Lunedì 21 aprile 2014. (clicca sulla foto per ingrandire)

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.